Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Dom09242017

Last update02:41:56 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Notizie dal Trentino

Trento, alle Acli arrivano le funne di Daone. Ad accoglierle giovedì 6 aprile ci sarà il giornalista di Trentino TV Walter Nicoletti

coverlg home

Non accenna a diminuire la fama delle funne ("donne" nel dialetto locale) di Daone. La ormai celebre compagnia di arzille anziane ha attirato estimatori da tutta Italia. E se, paradossalmente, nel Belpaese molte realtà sono state toccate dalla caparbietà delle avventuriere, in Trentino non hanno ricevuto la stessa notorietà. Ma, giovedì 6 aprile, le ACLI (associazione tra le più vicine alla terza età) hanno deciso di aprire le proprie porte per chiamare a testimoniare nel capoluogo le anziane. Si terrà infatti alle ore 16 presso la sede centrale di Trento un incontro sulla poetica storia su di loro e sul loro sogno realizzato. E, vale la pena ricordarlo, per qualcuna sarà la prima visita a Trento, o comunque un ritorno a distanza di svariati anni. Ad accoglierle-in un pomeriggio aperto a tutti-il giornalista di Trentino TV Walter Nicoletti, da sempre sensibile alle piccole ma pittoresche questioni locali di ciascun angolo del Trentino. Le "ragazze ottantenni" sono diventate famose per aver avviato un crowdfunding volto a reperire fondi in ordine di raggiungere il loro obiettivo: andare al mare, dal momento che molte di loro non sapevano nemmeno cosa fosse. Vari (e vani) i primi tentativi delle protagoniste, che si incontravano un paio di pomeriggi alla settimana presso il Circolo Rododendro, destinato ai pensionati. Dalla produzione e vendita di torte e dolci, sono passate alla realizzazione di un calendario, ma in entrambi i casi non sono stati reperiti i fondi sufficienti. Decisivo è stato l'apporto tecnologico di un nipote di una signora, che ha postato la richiesta in rete, permettendo alle volenterose nonne di raggranellare in breve tempo gli oltre 3000 euro necessari. Una volta raccolti, sono partite alla volta della Croazia, nell'isola di Ugliano (visto che presentava come patrona la Madonna della Neve, la stessa di Daone). Dalla storia è stato tratto un documentario, girato da Katia Bernardi ed intitolato "Funne, Le ragazze che sognavano il mare", uscito a fine 2015 e prodotto da Jump cut, Eie Film, Chocolat, Restart. Il film è stato supportato economicamente da Hydro Dolomiti Enel, Comune di Daone e Trentino Film Commission.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna