Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Mar09192017

Last update06:41:57 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Notizie dal Trentino

Si è spento a 75 anni don Bruno Panizza. Domani l'estremo saluto

Don Bruno Panizza

Lutto nel clero trentino. Si è spento infatti a 75 anni don Bruno Panizza, molto noto in Giudicarie per essere stato parrocco prima a Darè, Vigo e Pelugo tra il 1975 ed il 1984, poi a San Lorenzo in Banale, tra il 1984 ed il 1998. Nel suo ultimo periodo passato come curato nelle Giudicarie Esteriori aveva ricoperto anche il ruolo di decano del Lomaso, una sorta di primus inter pares tra i sacerdoti del decanato. Era malato da tempo, ma nonostante l'incedere della malattia non faceva mancare il suo apporto ed il suo sostengo ai numerosi fedeli che lo richiedevano. Da parecchi anni aveva attivato una newsletter attraverso la sua mail, mediante la quale condivideva le sue riflessioni, i suoi pensieri e inviava auguri per determinate occasioni.

Nato a Cles, ma cresciuto a Vermiglio, venne ordinato presbitero nel 1970, poi fu cappellano a Gardolo tra il 1970 ed il 1971 e a Cles tra il 1971 ed il 1975; dopo l'esperienza giudicariese, fu parroco a Sant'Alessandro di Riva del Garda tra il 1998 ed il 2000, quindi a Marco di Rovereto dall'inizio del terzo millennio sino al 2012; infine collaboratore pastorale del decanato di Arco negli ultimi cinque anni. Teologo di altissima levatura morale, a San Lorenzo in Banale è ricordato anche per aver dato il via al restauro dei numerosi capitelli e delle chiese di ogni frazione. Nell'estate del 2015, in occasione del suo quarantacinquesimo di sacerdozio, aveva pubblicato un volume intitolato "L'annuncio della parola nella vita di un sacerdote", nel quale ha raccolto le omelie pronunciate in nove lustri di servizio, oltre a pensieri e citazioni di Santi e alcune significative foto. Nel libro ha fatto stampare anche alcune orazioni funebri, che oggi sembrano quasi una sorta di suo testamento spirituale. "Ho terminato la corsa, ho conservato la fede, ed ora mi resta solo la corona di giustizia che il Signore, giusto giudice, mi consegnerà in quel giorno", scriveva citando San Paolo nella Lettera a Timoteo. E ancora "la morte di un cristiano ha senso rapportata alla Resurrezione di Cristo, che ci attende come il Padre misericordioso". La cerimonia di commiato sarà lunedì 1 maggio ad ore 10:30 a Marco di Rovereto, nel pomeriggio don Bruno verrà sepolto nella sua Vermiglio.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna