Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Sab03232019

Last update09:50:33 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Aperta da oggi la bellissima pista che parte dallo Spinale. Per chi non è molto pratico con sci...

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Il legame tra il Napoli di Aurelio De Laurentiis e Dimaro non si spezza. La notizia che era già...

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

Essere i primi a solcare le piste ancora intonse, disegnare serpentine nella neve immacolata...

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

Si terrà sabato 9 febbraio nella sala comunale di Massimeno alle ore 17.30 Storie d'Acqua...

Notizie val Rendena

Pinzolo, in 400 alle Olimpiadi dei soccorritori in nome della solidarietà. Raccolti 4mila euro per la comunità di Dimaro

safe image 1

Si è svolta a Pinzolo la 22esima edizione Campionato italiano di sci riservato agli operatori del trasporto infermi. Grande la parteciazione con oltre 400 volontari che si sono ritrovati nel segno dello sport, del divertimento e della solidarietà.

Quaranta in tutto le squadre al via che si sono affrontate su varie discipline, dallo sci alpino, allo snowboard, allo sci di fondo. La vittoria finale è andata alla Croce Rossa di Brentonico, seguita da Stella D'Oro di Ala e Sti Pinzolo.

L'appuntamento è anche l'occasione per ricordare Claudio e Pietro Maturi, l'uno operatore che perse la vita durante un'operazione di soccorso e l'altro "faro" del volontariato locale e ideatore del campionato.

Ma quest'anno la corsa non è stata solo sulle piste. Dopo il maltempo di fine ottobre, infatti, tutti i trofei e le medaglie sono state realizzate con legno delle piante cadute a terra. E non è tutto: nel corso del weekend, sono stati raccolti 4mila euro di fondi, destinati alla comunità di Dimaro.