Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Mar01222019

Last update08:25:20 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Pinzolo: Facchini doma la Tulot e vince la Vertical Up. L'austriaca Marlies Penker prima tra le donne

Pinzolo: Facchini doma la Tulot e vince la Vertical Up. L'austriaca Marlies Penker prima tra le donne

Una splendida notte di luna piena ha fatto da suggestiva cornice alla quarta edizione della...

S. Antonio di Mavignola, la festa del Patrono del paese, protettore degli animali domestici accende il cuore contadino della Rendena

S. Antonio di Mavignola, la festa del Patrono del paese, protettore degli animali domestici accende il cuore contadino della Rendena

"Sotto la neve pane" recita un vecchio adagio che ricorda come la neve invernale protegga il...

Madonna di Campiglio: lo sci d'alpinismo si fa di sera, su tracciato dedicato

Madonna di Campiglio: lo sci d'alpinismo si fa di sera, su tracciato dedicato

I praticanti dello sci alpinismo crescono e le destinazioni alpine si attrezzano individuando...

Notizie val Rendena

Camp Centener, il 18 novembre raggiunti i -18,2°C. Primi dati dalla frost hollow nel Parco Naturale Adamello Brenta

camp centener - 2017 

Nella giornata di sabato 18 novembre è stata effettuata la prima rilevazione delle temperature nel sito freddo di Camp Centener, nell'ambito dell'attività di ricerca scientifica del progetto di monitoraggio sperimentale dei siti freddi del Triveneto, una collaborazione che vede l'Associazione Meteo Triveneto insieme a Meteotrentino monitorare e studiare le temperature rilevate nella "frost hollow", sito freddo nel quale in determinate condizioni si rilevano temperature minime bassissime e repentini aumenti e diminuzioni di temperatura.  

Il monitoraggio di Camp Centener (vedi cartina) è iniziato solamente quest'anno nella prima settimana di novembre, ma i valori sembrano dare riscontro alle potenzialità del sito.

Per verificare la particolare propensione al raffreddamento localizzato nel sito di Camp Centener (perdite di calore per irraggiamento e ristagno di aria fredda), abbiamo messo a confronto le temperature minime rilevate dal 4 al 18 novembre 2017, nella stazione di Camp Centener (quota 2100 metri) con quelle della Stazione Meteo di Meteotrentino (Provincia Autonoma di Trento) del Rifugio Graffer (quota 2262 metri), le due stazioni sono molto vicine, distano 1,4km una dall'altra.

I valori e gli scostamenti sono riportati nella seguente tabella. Il sito di Camp Centener ha registrato una minima di -18,2°C il giorno 18 novembre 2017 alle ore 3.56 di mattina, mentre lo stesso giorno al Rifugio Graffer la minima si è fermata a -5,3°C, con una differenza di quasi 13°C.
primi dati dalla Frost Hollow di Camp Centener Gruppo di Brenta def-1



Per quanto riguarda le massime escursioni termiche in 10 minuti, che sono una delle peculiarità di questi siti freddi, conseguenti generalmente con l'aumento del vento (aumento di temperatura) o cessazione del vento (diminuzione di temperatura), i valori registrati sono stati i seguenti:

Massimo aumento in 10 minuti: +8,7°C
La temperatura è passata da -14,6°C a -5,9°C tra le ore 22.06 e le 22.16 del 17 novembre

Massima diminuzione in 10 minuti: -4,2°C
La temperatura è passata da -0,8°C a -5,0°C tra le ore 21.06 e le 21.16 del 10 novembre

Per quanto riguarda il sito di Camp Centener, secondo l'esperienza acquisita negli anni di monitoraggio (dal 2008), le potenzialità morfologiche sono tra le migliori, avendo un ottimo "sky view factor", che si potrebbe tradurre con il termine "porzione di cielo visibile", il sito infatti ha la possibilità di cedere calore verso la libera atmosfera, non essendoci nelle proprie vicinanze cime molto elevate o boschi, che potrebbero ostacolare il raffreddamento dell'aria. Va detto infine che le "colline/prati" posti intorno al sito fungono da recipiente per l'aria fredda che si accumula sul fondo del sito, che a tutti gli effetti diventa un vero e proprio "catino di aria fredda". Vedremo se i dati rilevati ci daranno ragione.