Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Lun11192018

Last update11:27:43 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Pecore sperdute in val di Nardìs, ancora vive nonostante il maltempo e i predatori

Pecore sperdute in val di Nardìs, ancora vive nonostante il maltempo e i predatori

Si era recato per fare una passeggiata in una delle bellissime valli laterali della val Genova,...

San Martino, la comunità di Pinzolo in pellegrinaggio a Mantova per ricordare i propri emigranti

San Martino, la comunità di Pinzolo in pellegrinaggio a Mantova per ricordare i propri emigranti

C'era monsignor Luigi Bressan quest'anno, il vescovo emerito di Trento, ad accompagnare i...

Madonna di Campiglio, impianti aperti al Grostè dal 24 novembre

Madonna di Campiglio, impianti aperti al Grostè dal 24 novembre

«Nonostante i numerosi alberi caduti sulle piste, dopo una settimana di intenso lavoro siamo...

Da domani riapre la strada tra Madonna di Campiglio e Dimaro

Da domani riapre la strada tra Madonna di Campiglio e Dimaro

Da domani mercoledì 7 novembre è prevista la riapertura del tratto di strada statale 239 tra...

Notizie val Rendena

Madonna di Campiglio, principio di incendio a Malga Ritort. Fortunatamente tempestivamente domato

IMG-20180627-WA0001 2

Erano circa le 10 di ieri sera quando la canna fumaria della casina di Malga Ritort è cominciata a bruciare. Fortunatamente i gestori della malga si sono subito accorti e hanno domato le fiamme buttando acqua con dei secchi. Concomitante l'arrivo dei Vigili del fuoco di Madonna di Campiglio prontamente allertati ha permesso di mettere sotto controllo e in sicurezza la casina. Malga Ritort con l'annessa casina è di proprietà del comune di Pinzolo ed è stata assegnata da poco a Luca Collini di s. Antonio di Mavignola titolare dell'Azienda Agricola La Regina. Sul posto anche i carabinieri di Madonna di Campiglio per una verifica della dinamica dell'accaduto.

I danni sembrano essere contenuti e riguardano per lo più il tetto grazie alla tempestività della segnalazione e dell'intervento.  Se l'incendio fosse divampato poco più tardi avrebbe sicuramente provocato ben altri danni ed avrebbe avuto conseguenze del tutto differenti. 

36352950 1216080181868388 3490952592169631744 n