Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Ven11242017

Last update06:51:06 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Non ce l'ha fatta Raimondo Turri, il 63enne di Pinzolo caduto lunedì scorso in bici per evitare un passante

Non ce l'ha fatta Raimondo Turri, il 63enne di Pinzolo caduto lunedì scorso in bici per evitare un passante

E' morto oggi all'ospedale Santa Chiara di Trento, Raimondo Turri. 63enne di Pinzolo, lunedì...

Camp Centener, il 18 novembre raggiunti i -18,2°C. Primi dati dalla frost hollow nel Parco Naturale Adamello Brenta

Camp Centener, il 18 novembre raggiunti i -18,2°C. Primi dati dalla frost hollow nel Parco Naturale Adamello Brenta

  Nella giornata di sabato 18 novembre è stata effettuata la prima rilevazione delle...

Madonna di Campiglio, sabato 25 e domenica 26 novembre aperti Grostè e Spinale

Madonna di Campiglio, sabato 25 e domenica 26 novembre aperti Grostè e Spinale

  Dopo la positiva esperienza dello scorso fine settimana, che ha visto oltre 3.500...

Anima Montis: a Spiazzo nella rassegna cinematografica le montagne del mondo

Anima Montis: a Spiazzo nella rassegna cinematografica le montagne del mondo

Ritorna, con il primo appuntamento di sabato 25 novembre (ore 21 Teatro parrocchiale Spiazzo), la...

Notizie val Rendena

Se il primo cittadino ha davanti tutta la sua popolazione che ha paura o che si oppone ad una operazione, deve fare tutto il possibile per non attuarla... le considerazoni di Francesco Scalfi

nuova

Considerazioni sulla serata informativa (promozionale) sul biodigestore.
Partendo dal presupposto che io, come quasi tutti in sala, non capivamo nulla o poco di clostridi, di azoto e di composizioni di biodigestato, mi sono fatto un idea sul fenomeno più in generale; una valutazione più sociologica che biologica o chimica. Mi spiego. Se il primo cittadino ha davanti tutta la sua popolazione, amici, sostenitori, elettori, parenti, colleghi ecc che hanno paura o che si oppongono ad una operazione, deve fare tutto il possibile per non attuarla. Punto. Molto probabilmente Carisolo si sta perdendo un occasione; può anche essere. Magari i timori e le rimostranze sono infondate e miopi. I tecnici hanno fatto il loro lavoro, ci mancherebbe. Non mi è piaciuto però come è stata gestita la faccenda dal punto di vista emozionale e comunicativo. Non mi piace quando si dice ad una signora che è in vacanza che può stare fin oltre la mezzanotte, perchè è in ferie. Perchè quella signora (non la conosco di persona) è una donna che ha a cuore le sorti del paese che ha scelto, in cui ha investito, e come ha detto Alimonta, l'ha scelto per le specificità e peculiarità, tra migliaia di paesini montani.
Non mi piace sentirmi dire: se il privato fa ricorso e lo vince, il biodigestore lo fa ugualmente, tanto vale farlo in accordo. Che??? cos'è? una minaccia? e se lo fa con tutta la popolazione contro, cosa succede? il digestato sarà più indigesto? Non mi piace che si sostenga che esiste una sola linea di pensiero e che non ci sono teorie contrarie; specialmente non mi piace se chi me lo dice, è uomo di scienza quanto me o quanto la zia Pierina. L'onestà intellettuale ce l'ho anch'io.
Non mi piace che si dica: beh, se qualcuno vende la casa, qualcun' altro la ricomprerà. Certe frasi sono passate inosservate e travolte dalla concitazione, ma io le ricordo molto bene.
Se alcune asl hanno definito aziende insalubri questi impianti, qualche fondamento c'è di sicuro, ma sto alla larga dai dettagli tecnici e specifici.
La faccenda si risolve così: io sono il sindaco, e in democrazia, se la maggioranza dei miei cittadini non vuole una cosa, farò quanto in mio potere per evitarla. Fosse anche un'attività che cosparge meringhe o zucchero filato nei campi anzichè merda, io avviso la popolazione, la informo, poi se i miei cittadini in toto (praticamente tutti, con qualche eccezione di consiglieri con spirito, genuino e sacrosanto, di cameratismo) non la vogliono, li difendo. Difendo il volere della collettività. Se poi si perdono un occasione, pazienza; potrò dire di averli avvisati. Tanto più se il privato può farlo al 100% con o senza appoggio del consiglio comunale. Sicuramente il sindaco non è stupido, anzi. Può ostacolare una attività imprenditoriale, l'ha fatto da non amministratore in passato, lo può fare ancora. Sono sicuro che a Carisolo, se un imprenditore volesse aprire un sex shop, magari in piazza sotto la chiesa, troverebbero il modo di non farlo aprire. Ma son sicuro al 100%. e ci scommetterei una mano.
Perchè i carisoi, da Don Grazioso e suor Adeodata in avanti mi hanno dato tanto in gioventù. I momenti più belli della mia infanzia li ho passati in piazza, ai salesiani o a giocare a "baloch" per quelle corti. So che Carisolo sa essere un paese unito, testardo, coeso e protezionista. E il sindaco lo sa meglio di me. Lui ha fatto il suo dovere, ad informare ed a portare a conoscenza la popolazione dei possibili vantaggi. Probabilmente è un treno che passa raramente, un occasione che si perde. Ma se la collettività è contraria, è contraria e bon. Punto.
Sciau Cari

Francesco Scalfi

Commenti   

 
+1 #14 Anna 2017-04-12 12:57
Caro Dino
Quando è ora di.pagare la serata PROMOZIONALE con tutti i tecnici che campano sulla messa in funzione di biodigestori la democrazia torna utile e si pagano più di 2000 euro per fare i monologhi.
Vai in comune a vedere cosa hanno pagato per il loro teatrino...
Citazione
 
 
+4 #13 GUY 2017-04-10 20:54
Assurdo impensabile improponibile pazzesco allucinante distruttivo NONbio ma inquinante

CAMBIATE AMMINISTRATORI PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI!!!!!!!!!
Citazione
 
 
+5 #12 Dino Maturi 2017-04-08 16:18
Concordo pienamente con i contenuti della lettera. Evidentemente per il Sindaco di Carisolo la democrazia è un concetto astratto....... .....
Citazione
 
 
+2 #11 Marco 2017-04-07 19:01
Pecunia non olet !
Citazione
 
 
+6 #10 Paolino da Cremona 2017-04-07 09:51
Evidentemente gli amministratori hanno deciso che il turismo (già minato dalla concorrenza, basta vedere le decine di vendesi e affittasi tra Pinzolo e Carisolo , impensabili fino a una decina di anni fa) debba sobbarcarsi oltre a tassazioni e balzelli sempre più demotivanti anche l'inquinamento padano. Forse bisognerebbe fare un passo indietro e pensare alla zona come ambita non per il lusso o le "industrializza zioni forestiere" di cui sopra ma per la tranquillità , la natura, il paesaggio sublime, i profumi di montagna. Sono queste le caratteristiche che hanno portato i turisti negli anni a Carisolo , turisti che hanno nel cuore il paese e la val Rendena. Turisti che hanno ricevuto molto e che coi loro soldi hanno portato il benessere. La pianura padana e' tanto grande e ha centinaia di stalle .. il nostro amico si faccia l'impianto davanti a casa sua che ha spazio .
Citazione
 
 
+2 #9 Francesco 2017-04-07 09:02
Ma se è stato constatato che il latte di mucca e i suoi derivati ( formaggi, yogurt ) causano molti danni , intolleranze e tumori, la carne rossa ( bovina ) fa male , lo dice l Organizzazione Mondiale della Sanità, ci sarà sempre meno consumo in futuro, che senso ha agevolare le stalle e incentivarle con soldi pubblici ( nostri ) ??
Citazione
 
 
+10 #8 Annamaria Vender 2017-04-07 08:43
Ho vissuto in Germania parecchi anni, li ora stanno tornando indietro.
per capire i danni che portano questi mostri ci vuole tempo.
Ma credetemi i danni arrivano.....
Inquinamento dei terreni, delle falde dell'aria, malattie piu' frequenti tra le persone, e il guadagno?
Finito l'incentivo e inquinato il territorio sara' un mostro dismesso oppure foraggiato con mais coltivato nelle peggiori maniere...perch è la resa non c e', bruciano metano ma producono poco rispetto ai GAS naturali.
In Germania e negli stati del nord in ogni caso vengono costruiti lontani dall'abitato. Li viene costruito a poche centinaia di metri da un ASILO.
COME SI SA BAMBINI ED ANZIANI SONO PIU' ESPOSTI AI DANNI DA INQUINAMENTO.
SOLO I FUMI PRODOTTI DANNEGGERANNO TANTE PERSONE.
BATTETEVI VOI SIETE ANCORA IN TEMPO
Citazione
 
 
+5 #7 Sandro 2017-04-07 07:48
Una domanda mi sorge spontanea : chilometri quadrati di pianura , dove vive il "noto" imprenditore , con centinaia di stalle tra mucche e maiali che permeano le campagne delle province di cr mn bg bs lo . Ricordo Carisolo negli anni 70 .. Strade sterrate , carretti ,animali pascolanti , un mondo rurale e pochi mezzi. Poi il turismo , il boom economico .. Ma se la gente se ne va ? Meditate meditate meditate : voi restate , noi ce ne andiamo .
Citazione
 
 
+7 #6 Elena G. 2017-04-06 22:14
Sono di Milano ma mi sento molto legata e affezionata alla vostra val rendena, ma sono rimasta allibita all'idea inaccettabile proposta addirittura dal sindaco: ma dove pensa di essere?

Nemmeno dei dementi potrebbero accettarla...do po le esperienze fallimentari in Padania, in Veneto, in Germania!

A volte mi chiedo cosa spinga a tanto masochismo.
Citazione
 
 
+3 #5 Aldo F. 2017-04-06 21:30
Pieno accordo con Scalfi!!!!!
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna