Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Lun10222018

Last update10:29:38 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Un maxischermo in piazza a Palermo: la 3Tre ha stregato anche la Sicilia

Un maxischermo in piazza a Palermo: la 3Tre ha stregato anche la Sicilia

La classica di Madonna di Campiglio incontra la Capitale italiana della cultura in una serata...

Elezioni provinciali, mercoledì 17 ottobre a Spiazzo un incontro con i candidati della Val Rendena

Elezioni provinciali, mercoledì 17 ottobre a Spiazzo un incontro con i candidati della Val Rendena

L' APS La Giovane Rendena organizza mercoledì 17 ottobre alle ore 20.30 una serata di DIBATTITO...

Tajani a Pinzolo a sostegno di Bruna Cunaccia

Tajani a Pinzolo a sostegno di Bruna Cunaccia

Sabato 13 ottobre, il Presidente del Parlamento Europeo e Vice Presidente di Fi, Antonio...

A Darè, Musica, immagini e parole. In... canti di Rendena: un CD e una serata per celebrare il 65esimo anniversario del Coro Carè Alto

A Darè, Musica, immagini e parole. In... canti di Rendena: un CD e una serata per celebrare il 65esimo anniversario del Coro Carè Alto

Nell'86 il vinile "L'amicizia", nel '95 il CD "L'eco di una valle" ora la presentazione della...

Notizie val Rendena

Area Ex Ille a Spiazzo, al via la bonifica di 14mila metri quadrati. A disposizione di Poli 15 mila metri cubi per il terziario e per il commerciale

Spiazzo ex ille areaPoli

E' partita la bonifica dell'ex area Ille a Spiazzo, un'ampia area di circa 14 mila metri quadrati che si estende dal supermercato Amorth verso sud costeggiando il fiume Sarca.
Come riporta il giornale L'Adige, è lo stesso sindaco di Spiazzo Michele Ongari a confermare l'operazione che si concretizzerà entro fine anno: "Il piano di lottizzazione dà la possibilità ai proprietari di realizzare 6 mila metri cubi di residenziale ed un lotto di circa 15 mila ad uso terziario e commerciale anche se l'intenzione dei proprietari attualmente è quella di concentrarsi solo su quest'ultimo». Molteplici per Ongari i benefici dell'operazione: «innanzitutto - spiega - abbiamo decurtato diversi metri cubi di edifici, passando dai 36 mila attuali ai 21 mila futuri. A questo si aggiungono le opere in capo ai proprietari quali ad esempio la passerella ciclopedonale tra le due sponde del Sarca, un tratto di ciclabile che salirà in prossimità del distributore e la cessione al comune di un'area di 3800 metri che verrà mantenuta, almeno per il momento, a parco». Oggi partiti i lavori di demlizione di alcune strutture. Qui sotto il video postato dal Vicesindaco Angelo Capelli