Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Gio07182019

Last update10:52:22 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Aperta da oggi la bellissima pista che parte dallo Spinale. Per chi non è molto pratico con sci...

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Il legame tra il Napoli di Aurelio De Laurentiis e Dimaro non si spezza. La notizia che era già...

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

Essere i primi a solcare le piste ancora intonse, disegnare serpentine nella neve immacolata...

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

Si terrà sabato 9 febbraio nella sala comunale di Massimeno alle ore 17.30 Storie d'Acqua...

Notizie val Rendena

In mostra a Caderzone Terme i disegni di Udalrico

FUNE  Udalrico Gottardi 

Sono disegni in bianco e nero realizzati con la matita e la penna "BIC". Riproducono alcuni degli attrezzi e utensili esposti nel Museo della Malga, utilizzati dai contadini di una volta. Si tratta di una mostra allestita nel Museo della Malga a Caderzone visitabile fino a sabato 9 settembre in orario del Museo, dalle 10.00/12.30 e dalle 16.00 alle 18.30.
Mentre il disegno a matita lo conosciamo un po' tutti, quello realizzato con la penna bic, è un po' particolare. Come afferma Gottardi: "è un disegno in cui non si ammettono errori, fin dall'inizio viene abbozzato il soggetto direttamente a penna (senza uso di gomme), poi man mano il disegno prende forma attraverso una miriade di tratteggi irregolari che vengono intensificati dove ci sono zone d'ombra".
Udalrico è stato per molti anni insegnante di educazione artistica e storia dell'arte nella scuola media. È stato sempre – fin da studente all'Istituto d'Arte A. Vittoria di Trento – appassionato del disegno che in questi ultimi anni ha riscoperto essere una forma artistica dove le competenze e l'estro artistico si fondono, creando dei veri e propri capolavori. Da un paio d'anni viene chiamato – nel periodo natalizio – a fare il 'figurante' come 'disegnatore' e ha prodotto i disegni esposti in mostra.