Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Mar12182018

Last update09:01:04 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Pinzolo, domani apre la seggiovia a sei posti di Fossadei. Andata in pensione la biposto del 1972

Pinzolo, domani apre la seggiovia a sei posti di Fossadei. Andata in pensione la biposto del 1972

  E' arrivato il grande giorno. Mercoledì 19 dicembre 2018 tutti in fila per 6 (senza resto...

Madonna di Campiglio, un avvio di stagione con prezzi scontatissimi: 52 euro per una doppia, pernottamento e prima colazione

Madonna di Campiglio, un avvio di stagione con prezzi scontatissimi: 52 euro per una doppia, pernottamento e prima colazione

  52 euro per una camera doppia, pernottamento e prima colazione. Non siamo nel centro di...

3TRE, cinque giorni al via. A Madonna di Campiglio cresce l'attesa per la gara di Coppa del Mondo

3TRE, cinque giorni al via. A Madonna di Campiglio cresce l'attesa per la gara di Coppa del Mondo

Il "Circo Bianco" è giunto in Italia per una due giorni ad alta velocità in Val Gardena e il...

Festa Socinsieme, all'auditorium di Carisolo il tradizionale appuntamento della Cassa Rurale Pinzolo per i propri soci

Festa Socinsieme, all'auditorium di Carisolo il tradizionale appuntamento della Cassa Rurale Pinzolo per i propri soci

Torna come da tradizione la Festa Socinsieme, un evento con il quale la Cassa desidera riunire...

Notizie val Rendena

A Caderzone Terme in mostra la Guerra che verrà curata da Alberto Mosca con la documentazione fotografca e i cimeli della collezione di Danilo Povinelli

DSC 0047

Nella splendida e suggestiva cornice di Palazzo Lodron Bertelli di Caderzone Terme, da alcuni giorni è possibile visitare un'interessante mostra dal titolo "La Guerra che Verrà". Mostra dedicata al primo conflitto mondiale dal 1914 al 1918. Voluta dall'associazione culturale "Museo della Malga" di Caderzone Terme e magistralmente curata da Alberto Mosca con la documentazione fotografca e i cimeli della collezione di Danilo Povinelli. Tantissime le foto riguardanti la Guerra Bianca in Adamello qui appunto ricordata nel centenario della sua fine. Una certa commozione suscitano i cimeli esposti, perché ci fanno capire quanto dura e difficile sia stata la vita in alta quota così, gavette, elmetti, borracce, zoccoli, munizioni, ramponi, bossoli, lanterne e quant'altro ci portano a riflettere sulla tragedia di questi eventi. Le foto sono più di trecento e riguardano, oltre al fronte, anche la vita umile e sofferta degli abitanti dei paesi. Suggestive le immagini dele donne della Val Rendena portatrici di assi e viveri verso il fronte e altre addette al panificio di Pinzolo da dove partiva il pane per le prime linee. L'aiuto degli animali quali cani, muli e asini che tante volte hanno alleviato le fatiche degli uomini costretti a vivere e combattere in condizioni estreme. Tanto altro da vedere tutti i giorni fino al 16 agosto dalle ore 16:00 alle 19:00 e dalle 20:30 alle 22:00.

DSC 0101