Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Sab11172018

Last update11:39:14 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Pecore sperdute in val di Nardìs, ancora vive nonostante il maltempo e i predatori

Pecore sperdute in val di Nardìs, ancora vive nonostante il maltempo e i predatori

Si era recato per fare una passeggiata in una delle bellissime valli laterali della val Genova,...

San Martino, la comunità di Pinzolo in pellegrinaggio a Mantova per ricordare i propri emigranti

San Martino, la comunità di Pinzolo in pellegrinaggio a Mantova per ricordare i propri emigranti

C'era monsignor Luigi Bressan quest'anno, il vescovo emerito di Trento, ad accompagnare i...

Madonna di Campiglio, impianti aperti al Grostè dal 24 novembre

Madonna di Campiglio, impianti aperti al Grostè dal 24 novembre

«Nonostante i numerosi alberi caduti sulle piste, dopo una settimana di intenso lavoro siamo...

Da domani riapre la strada tra Madonna di Campiglio e Dimaro

Da domani riapre la strada tra Madonna di Campiglio e Dimaro

Da domani mercoledì 7 novembre è prevista la riapertura del tratto di strada statale 239 tra...

Notizie val Rendena

A Darè, Musica, immagini e parole. In... canti di Rendena: un CD e una serata per celebrare il 65esimo anniversario del Coro Carè Alto

 ARP1743 1


Nell'86 il vinile "L'amicizia", nel '95 il CD "L'eco di una valle" ora la presentazione della registrazione "In...Canti di Rendena".
È con i canti che, fin dagli inizi, il Coro Carè Alto ha voluto celebrare i suoi anniversari più importanti. Ed ecco che, anche in occasione dei suoi 65 anni, non si smentisce proponendo una serata dedicata alla presentazione della sua ultima incisione: il CD In... canti di Rendena.
L'appuntamento per gli amanti della musica ed in particolare dei canti alpini è per sabato, 13 ottobre, alle 20:45 nella Sala polifunzionale del Centro Scolastico di Darè con In... canti di Rendena.
«Era già da alcuni anni – sottolinea il presidente, Antonello Marzoli – che si pensava di incidere un nuovo CD. Dopo un duro lavoro, che ha impegnato il coro per un lungo periodo siamo pronti a presentarlo al pubblico».
Il momento tanto atteso coincide con il raggiungimento di un traguardo importante: il 65esimo.
A scandire l'incontro, condotto da Severino Papaleoni, i ricordi dei cantori "storici" della compagine così come delle autorità e degli "amici" del Coro.
«Siamo molto contenti – aggiunge Marzoli – per noi è un passo importante e mi sento in dovere di ringraziare di cuore la persona che ha reso possibile, a livello artistico, tutto questo: il nostro maestro Dario Bazzoli, nonché il tecnico del suono Elvis Cis per la sua competenza e i suoi consigli durante la registrazione. Infine, ma non per importanza i coristi per essere riusciti ad esprimersi a questi livelli».
Il nome della registrazione riporta alla mente uno degli appuntamenti più sentiti dal Coro: la tradizionale rassegna che, ad inizio estate, riunisce in Rendena 2 cori ospiti per un'esibizione a tre.
Un tuffo nel passato che si materializzerà anche attraverso la presenza di immagini e i canti del Coro che chiuderanno la serata.
Ed è proprio nel gran finale che si concentrerà l'attenzione del pubblico con la condivisione della Targa che accompagna il Cd ed una selezione di brani che, aggiunge il presidente: «si aprirà con "Gran Dio del cielo" cioè la prima canzone che, nel 1953, i coristi hanno imparato». A seguire poi "La Dosolina", "Entorno al foch", "Il cifolo del vapore", "Era una notte", "La pastora", "Dove sei stato" e "La montanara".
Un incontro a cui non mancheranno i rappresentanti delle amministrazioni locali cui si aggiungerà, per un saluto, il presidente della Federazione Cori del Trentino, Paolo Bergamo.
Infine, a chiusura della serata, simpatizzanti e appassionati potranno acquistare il CD, realizzato con i contributi del Comune di Porte di Rendena e della Cassa Rurale Val Rendena.

La storia.
Il Coro Carè Alto inizia la sua attività nel 1953 con il nome Coro Stella Alpina, poi modificato, prima dell'iscrizione dello stesso alla Federazione dei Cori del Trentino - primi anni'70- in Carè Alto.
A fondarlo un gruppo di giovani di Vigo e Darè animati dalla voglia di cantare: sedici elementi suddivisi in quattro voci.
A dirigerlo, dopo un primo impegno di Alberto Scandolari, allora maestro del "Brenta" di Tione – gruppo che ne aveva ispirato la creazione –Alessandro Gasperi e Armando Dalbon.
Poi, per 35 anni, il Coro si è poi identificato con il "Mariet", Mario Chiodega, entrato tra le file del gruppo ancora sedicenne – nel '72 – e un anno dopo designato nell'incarico di CapoCoro.
A traghettare il coro dall'uscita di scena del Mariet, nel 2008, all'arrivo dell'attuale maestro, Dario Bazzoli – nell'ottobre 2011 – si sono impegnati in questo ruolo anche Enrico Gasperi e Miriam Pellegrini.