Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Gio06272019

Last update10:52:22 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Strada per Tovel: l'impegno della Pat per la messa in sicurezza dell'accesso alla valle

Strada per Tovel: l'impegno della Pat per la messa in sicurezza dell'accesso alla valle

Prosegue l’impegno dell’Amministrazione provinciale per mettere in sicurezza la strada che...

Quando vediamo un animale non avviciniamoci perché scapperebbe impaurito nella neve alta e potrebbe morire sfinito. Il messaggio del Pnab

Quando vediamo un animale non avviciniamoci perché scapperebbe impaurito nella neve alta e potrebbe morire sfinito. Il messaggio del Pnab

«E' in arrivo una forte nevicata ma non preoccupiamoci per gli animali selvatici! Quando...

Quale montagna vogliamo? Il Presidente e il Direttore del Parco Naturale Adamello Brenta scrivono ad amministratori e operatori

Quale montagna vogliamo? Il Presidente e il Direttore del Parco Naturale Adamello Brenta scrivono ad amministratori e operatori

Il Parco Naturale Adamello Brenta ha iniziato il nuovo anno con un appello per incoraggiare una...

Parco Naturale Adamello Brenta, approvati il Bilancio e il Piano delle attività dal Comitato di gestione

Parco Naturale Adamello Brenta, approvati il Bilancio e il Piano delle attività dal Comitato di gestione

Il Comitato di gestione del Parco Naturale Adamello Brenta si è riunito lunedì 17 dicembre 2018,...

  • Strada per Tovel: l'impegno della Pat per la messa in sicurezza dell'accesso alla valle

    Strada per Tovel: l'impegno della Pat per la messa in sicurezza dell'accesso alla valle

    Mercoledì, 06 Febbraio 2019 09:26
  • Quando vediamo un animale non avviciniamoci perché scapperebbe impaurito nella neve alta e potrebbe morire sfinito. Il messaggio del Pnab

    Quando vediamo un animale non avviciniamoci perché scapperebbe impaurito nella neve alta e...

    Venerdì, 01 Febbraio 2019 08:09
  • Il Presidente del Parco Masè in merito all'ampliamento del Rifugio Brentei: interventi necessari  finalizzati a conformarsi alle normative e a garantire condizioni di lavoro adeguate

    Il Presidente del Parco Masè in merito all'ampliamento del Rifugio Brentei: interventi necessari ...

    Sabato, 26 Gennaio 2019 10:27
  • Quale montagna vogliamo? Il Presidente e il Direttore del Parco Naturale Adamello Brenta scrivono ad amministratori e operatori

    Quale montagna vogliamo? Il Presidente e il Direttore del Parco Naturale Adamello Brenta scrivono...

    Mercoledì, 16 Gennaio 2019 21:18
  • Parco Naturale Adamello Brenta, approvati il Bilancio e il Piano delle attività dal Comitato di gestione

    Parco Naturale Adamello Brenta, approvati il Bilancio e il Piano delle attività dal Comitato di...

    Martedì, 18 Dicembre 2018 21:01

Il lupo fa la sua comparsa in Val d'Ambiez. Immortalato da una fototrappola mentre visita un grattatoio di un orso. Dal rapporto del servizio foreste e fauna della Provincia

val dAmbiez lupo e camosci ripreso con foto trappola in val Ambièz-Gruppo di Brenta - Foto Matteo Zeni - Archivio Servizio Foreste e Fauna PAT

Diffuso il rapporto orso dal servizio foreste e fauna della Provincia di Trento del mese di giugno. Il mese è stato caratterizzato dalla nuova presenza di un orso a cavallo tra le province di Trento e di Vicenza, tra la Valsugana e l'altipiano di Asiago. Si tratta di un maschio adulto, che la genetica ha identificato quale "M4", negli anni scorsi monitorato tra il monte Baldo ed il gruppo di Brenta, nel Trentino occidentale. Questo esemplare, analogamente a quanto registrato in passato, ha provocato ripetuti danni a carico di bovini in questa stagione al pascolo negli alpeggi ed è attualmente monitorato in modo stretto al fine di intraprendere la procedura prevista per gli esemplari definiti "problematici", a cominciare dalla cattura del soggetto per radiocollarizzazione.
Nel restante territorio le presenze di orsi non hanno evidenziato novità particolari. Gli esemplari radiocollarati si sono mossi in Lombardia (M25, tra le Orobie e la Valtellina) in alta val Rendena (Daniza) ed in tutto l'areale che va dal Gruppo di Brenta ai massicci Paganella-Gazza e Bondone-Stivo (M6).

Per quanto riguarda invece il lupo la novità più rilevante è costituita dalle immagini di un esemplare riprese ad inizio mese in alta val d'Algone (Gruppo di Brenta), mediante una foto trappola posizionata su uno dei grattatoi degli orsi (video) e dunque nell'ambito del monitoraggio condotto dal Servizio Foreste e Fauna con il supporto del Parco Naturale Adamello Brenta e del Muse.

E' la prima volta che si hanno delle immagini relative al lupo da questa zona della provincia ed all'interno della core-area dell'orso; l'identità dell'animale non è nota (non è stato possibile sinora raccogliere campioni organici) e data l'ampia mobilità della specie esso potrebbe provenire sia dalla popolazione delle Alpi occidentali, che dalle popolazioni presenti ad est delle Alpi. Non è infine possibile escludere che l'animale provenga dai nuclei riproduttivi, conosciuti, più vicini, vale a dire dai Grigioni in Svizzera o dai monti Lessini.
Il giorno precedente un'altra fototrapola riprendeva (foto allegata) nella vicina val Ambièz un canide, con ogni probabilità proprio un lupo. Si ritiene possa trattarsi dello stesso esemplare in spostamento. E' interessante notare nell'immagine i due camosci che, all'orizzonte, scrutano con attenzione i movimenti del carnivoro.


Video: lupo ripreso con fototrappola mentre visita un grattatoio di orso in val d'Algone-Gruppo di Brenta (Foto Michele Zeni - PNAB - Archivio Servizio Foreste e Fauna PAT)