Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Mar03262019

Last update09:50:33 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Strada per Tovel: l'impegno della Pat per la messa in sicurezza dell'accesso alla valle

Strada per Tovel: l'impegno della Pat per la messa in sicurezza dell'accesso alla valle

Prosegue l’impegno dell’Amministrazione provinciale per mettere in sicurezza la strada che...

Quando vediamo un animale non avviciniamoci perché scapperebbe impaurito nella neve alta e potrebbe morire sfinito. Il messaggio del Pnab

Quando vediamo un animale non avviciniamoci perché scapperebbe impaurito nella neve alta e potrebbe morire sfinito. Il messaggio del Pnab

«E' in arrivo una forte nevicata ma non preoccupiamoci per gli animali selvatici! Quando...

Quale montagna vogliamo? Il Presidente e il Direttore del Parco Naturale Adamello Brenta scrivono ad amministratori e operatori

Quale montagna vogliamo? Il Presidente e il Direttore del Parco Naturale Adamello Brenta scrivono ad amministratori e operatori

Il Parco Naturale Adamello Brenta ha iniziato il nuovo anno con un appello per incoraggiare una...

Parco Naturale Adamello Brenta, approvati il Bilancio e il Piano delle attività dal Comitato di gestione

Parco Naturale Adamello Brenta, approvati il Bilancio e il Piano delle attività dal Comitato di gestione

Il Comitato di gestione del Parco Naturale Adamello Brenta si è riunito lunedì 17 dicembre 2018,...

  • Strada per Tovel: l'impegno della Pat per la messa in sicurezza dell'accesso alla valle

    Strada per Tovel: l'impegno della Pat per la messa in sicurezza dell'accesso alla valle

    Mercoledì, 06 Febbraio 2019 09:26
  • Quando vediamo un animale non avviciniamoci perché scapperebbe impaurito nella neve alta e potrebbe morire sfinito. Il messaggio del Pnab

    Quando vediamo un animale non avviciniamoci perché scapperebbe impaurito nella neve alta e...

    Venerdì, 01 Febbraio 2019 08:09
  • Il Presidente del Parco Masè in merito all'ampliamento del Rifugio Brentei: interventi necessari  finalizzati a conformarsi alle normative e a garantire condizioni di lavoro adeguate

    Il Presidente del Parco Masè in merito all'ampliamento del Rifugio Brentei: interventi necessari ...

    Sabato, 26 Gennaio 2019 10:27
  • Quale montagna vogliamo? Il Presidente e il Direttore del Parco Naturale Adamello Brenta scrivono ad amministratori e operatori

    Quale montagna vogliamo? Il Presidente e il Direttore del Parco Naturale Adamello Brenta scrivono...

    Mercoledì, 16 Gennaio 2019 21:18
  • Parco Naturale Adamello Brenta, approvati il Bilancio e il Piano delle attività dal Comitato di gestione

    Parco Naturale Adamello Brenta, approvati il Bilancio e il Piano delle attività dal Comitato di...

    Martedì, 18 Dicembre 2018 21:01

Il raduno di fuoristrada non si è svolto nel Parco. Polemiche su questioni inesistenti

86386a63-c7bb-469b-8fa6-bf10e1f79f4b jeep-wrangler-3-8-sahara-auto-big-foot-fuoristradaCon riferimento alle reazioni riscontrate successivamente alla notizia di un raduno di veicoli fuoristrada che si è svolto nelle giornate del 16 e 17 settembre in Val di Non, il Parco Naturale Adamello Brenta precisa di non aver rilasciato alcuna autorizzazione.
Dato che il tracciato individuato dagli organizzatori del raduno si è sviluppato all'esterno dei confini del Parco ed anche all'esterno dei siti Natura 2000, l'Ente Parco è rimasto totalmente estraneo all'iter autorizzativo, mentre il raduno ha ottenuto le autorizzazioni, ove necessarie, al transito su strade forestali da parte delle amministrazioni competenti e della forestale.
Il Parco era stato opportunamente informato dai Servizi provinciali dello svolgimento della manifestazione e, verificato che il percorso fosse fuori area Parco, gli uffici non hanno ravvisato alcuna competenza da parte del Parco e non hanno informato né Presidente né Giunta, che non erano chiamati a esprimersi in merito.
Andando ulteriormente a fondo alla questione, dalla Relazione conclusiva che ci è stata consegnata dagli organizzatori del raduno, si evince che l'unico attraversamento dei mezzi nel Parco, avvenuto a seguito di un cambio di programma a causa delle condizioni metereologiche, è stato effettuato per raggiungere il Rifugio Capriolo in Val di Tovel per la cena di sabato 16, dove chiunque si può recare, in quanto raggiungibile sulla strada provinciale SP14 da Ville d'Anaunia.
Se il tracciato avesse riguardato la viabilità forestale interna all'area protetta, sarebbe risultato in contrasto con le Norme di Attuazione del Piano del Parco, che vietano, dal 2008, di effettuare "competizioni o manifestazioni motoristiche, ad esclusione di quelle effettuate su strade statali" (art. 6.1.30).
Fatte queste opportune precisazioni, spiace rilevare che sia stato l'articolo pubblicato dall'Adige sabato 30 settembre, non firmato, ad enfatizzare il passaggio "Con i fuoristrada nel Parco naturale", sollevando polemiche su questioni inesistenti.