Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Mer01172018

Last update10:59:49 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Quell'illuso del Musón, il blog di Mario Antolini

Le Giudicarie rivendicano! Dal Blog di Quell'illuso del Muson

adelino amistadiSul quotidiano "l'Adige" del 6 ottobre una confortante voce "tonante" dalle Giudicarie a firma di un Ronconese doc: Adelino Amistadi. Ho risentito nei sentiti accenti dell'amico conterraneo la potenzialità delle Sette Pievi che rivendicavano specifici "privilegi" ad hoc dai principi vescovi, le grida dei Giudicariesi di fronte al Dazio di Tempesta che reclamavano liberà di commercio, le sparute fucilate della Guerra delle Noci nel Lomaso, gli entusiasmi dei compagni giudicariesi fattisi compagni di ventura di Andres Hofer e tutto il "sapore" giudicariese delle pagine del "nostro" padre Gnesotti.
Da eterno illuso ho assaporato, negli accenti di Adelino, una voce chiara sulle nostre posizioni comuni: «Ora [dopo le 23 mila firma raccolte in favore dell'Ospedale] ci sentiamo molto più Giudicariesi, fieri di esserlo, e pronti a difendere il nostro territorio da ogni sopruso e da ogni prevaricazione». Parole forti, che De Battaglia, pur legato alle Giudicarie, cerca di ammorbidire in una visione globale anche delle situazioni attuali, ma che apprezza e condivide scrivendo: «Grazie per questa lettera perché non deriva da un "mal di pancia" giudicariese, né da un orgoglioso patriottismo di vallata che pur esiste, ed è necessario per sopravvivere al globalismo».

Parole che possono essere considerate abbinabili, in qualche modo, anche alla voce che le Giudicarie hanno voluto far sentire all'Ecofiera tionese, con l'anteprima di una mostra itinerante, promossa dalla Comunità delle Giudicarie: cinque pannelli che, di Pieve in Pieve, ricorderanno i punti salienti, storici e geografici, di un territorio stupendo e sostanzialmente consistente, ma in parte ancor tutto da conoscere, da far conoscere e soprattutto da "far sentire presente" sia nel Trentino che ovunque. E credo che sia stato un bene l'aver voluto ampliare il panorama dell'Ecofiera nel Comune capoluogo delle Giudicarie presentandola non solo come una iniziativa prettamente tionese, ma come punto focale di tutte le Giudicarie, le quali possono fungere da richiamo sia da tutte le vallate del Trentino sia dalle altre regioni italiane. Infatti, a Tione si è vista viva la presenza di tutte le Giudicarie ed insieme si è sentita anche l'eco da varie regioni italiane.
E, quasi a coronamento, il primo giorno dopo la Rassegna tionese, ecco anche l'accento dell'Adelino che calca la mano su una "giudicariesità" da rivendicare ad alta voce non per imporsi a nessuno ma per reclamare il dovere ed il diritto«di essere vigili perché alla nostra terra venga riservato il rispetto dovuto e ai suoi abitanti sia garantita uguale qualità di vita e di prospettiva di ogni altra parte del Trentino». Una considerazione che, pertanto, impegna non solo la Provincia ad ascoltarci ma soprattutto impegna noi Giudicariesi a saperci far ascoltare, non perché disordinatamente gridiamo, ma perché abbiamo delle buone ragioni da sottoporre all'attenzione ed alla considerazione chi ha il dovere di governare anche le Giudicarie.

Grazie Adelino, tè m'è tirà su 'l fià!
Quell'illuso del Musón

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna