Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Lun07222019

Last update10:52:22 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

"Heja Ciaspolada", il saluto di Aksel Lund Svindal. Nevica in Val di Non ed è tutto pronto a Passo Mendola

Aksel Lund SvindalFONDO - Nevica intensamente in Val di Non alla vigilia della 41.a Ciaspolada, in programma domani sul tracciato di sette chilometri ai campi di Golf alla Mendola, in Trentino, con partenza alle 10.30. Attesi protagonisti sono il bergamasco Alex Baldaccini e l'emiliana Isabella Morlini (Team Baldas), vincitori lo scorso anno quando la regina delle competizioni popolari sulla neve in Italia assegnò anche il titolo iridato. Tra le donne occhi puntati poi sulla maratoneta azzurra Valeria Straneo, argento ai Mondiali di Mosca 2012 e oro ai Giochi del mediterraneo.

E mentre in quota prosegue intenso il lavoro di preparazione della manifestazione in mattinata è giunto agli organizzatori, inatteso quanto super apprezzato, il saluto del supercampione di sci alpino Aksel Lund Svindal. "Heja Ciaspolada - scrive l'atleta norvegese al presidente Gianni Holzknecht -. Auguri a questa supercompetizione ormai famosa a livello internazionale. So che in gara ci sono campioni del Mondo e quindi a tutti loro, miei colleghi, invio un grande in bocca al Lupo. Le ciaspole non sono la mia disciplina ma tutto quanto è legato alla neve mi piace e poi in Trentino, dove ormai sono di casa, tutte le manifestazioni invernali sono fantastiche. Quindi a tutti, organizzatori e partecipanti, auguro un grande successo".

ciaspolada- percorso 2014 Fondo- Val di Non

Svindal arriverà stanotte in Trentino dalle Canarie dove ha trascorso alcuni giorni di vacanza prima della ripresa dell'attività internazionale. Stanotte dormirà al Lido Palace di Riva del Garda perché - spiega il campione norvegese, grande protagonista della prima parte di Coppa del Mondo di sci alpino - "domani ho alcuni impegni a Riva, Arco e Torbole. Poi raggiungerò Andalo per gli allenamenti con la mia nazionale. Arrivare il Trentino è sempre fantastico". Ad accoglierlo ci sarà un'atmosfera decisamente invernale con neve in abbondanza.

Domani, dopo dodici anni, La Ciaspolada torna a Passo Mendola. Nell'ultima edizione disputata in quota, prima dell'inaugurazione del tracciato sui Pradei da Romeno a Fondo, i vincitori furono il trentino Antonio Molinari e la bresciana Asha Tonolini. Sempre nella gara disputata in quota vanno ricordate le vittorie del marocchino Mustapha El Moussaoui e dell'italo-russa Ludmila Pedrova, capaci di lanciare a livello internazionale la regina delle manifestazioni popolari sulla neve in Italia.

Primatisti assoluti in fatto di vittorie sono l'ex maratoneta azzurra Laura Fogli e il campano Luigi Pastore, con cinque trionfi a testa. Seguono poi con quattro affermazioni la bolognese Dina Donini con le bresciane Maria Grazia Roberti e Asha Tonolini. In campo maschile sono fermi a tre successi il bolognese Giovanni Lorenzini con i trentini Davide Benoni, Antonio Molinari e Giuliano Battocletti, quest'ultimo nuovamente in gara dopo il tris consecutivo di vittorie 2006, 2007 e 2008. In gara anche il parroco volante trentino Don Franco Torresani, più volte protagonista nei primi dieci.
Quest'anno la Ciaspolada vale poi anche quale prova unica per l'assegnazione del titolo tricolore 2014 di "Corsa con racchette da neve" dell'Ente di Promozione Sportivo Nazionale "Libertas". Difenderanno i titoli di categoria il rappresentante del Comelico Superiore Viro De Martin, il romagnolo Danilo Manfredini, i veneti Beppino Rizzo, Davide Lugato, Giuliano e Filippo Barizza (Team Baldas/Ferrino), quest'ultimo vincitore della combinata Ciaspolada - Ciasdolomitica - Ciaspingo.
Nella gara "Rosa" favorita la giovane romagnola Chiara Manfredini.