Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Lun09212020

Last update12:45:14 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

La straordinaria rivincita di un campione "normale". A Courmayeur Markus Eder, l'unico atleta italiano in gara allo Swatch Freeride Word Tour by The North Face

Markus Eder Swatch FWT by The North Face 2013

Un funambolo degli sci, capace di scendere da altezze vertiginose danzando su una bianca coltre di neve, con leggerezza e armonia: Markus Eder è attualmente il più grande freerider italiano, e uno dei migliori al mondo. Ha la stoffa del fuoriclasse, ma difende la libertà di essere un ragazzo come tanti. E' lui a rappresentare l'Italia allo Swatch Freeride World Tour by The North Face, la vetrina più importante del freeride mondiale. Dopo la difficile ma intensa prova di Revelstoke, prima tappa del circuito, che gli è valsa un nono posto, Markus si prepara ad affrontare i ripidi pendii del Monte Bianco, protagonisti dell'unica tappa italiana della competizione, che si svolgerà il 22 gennaio a Courmayeur.
Nato tra le montagne di Brunico, in provincia di Bolzano, 22 anni fa, Markus ha imparato a sciare ad appena tre anni, con la stessa naturalezza con cui si apprende a camminare. Dopo un decennio di sci "classico", affascinato da figure come quella del suo eroe preferito, Candide Thovex, stella del fuoripista, ha optato con decisione per il freestyle e il freeride, due specialità differenti ma accomunate dall'adrenalina e dalla libertà creativa che esprimono.
Il giovane, al suo esordio al Freeride World Tour, si sta lasciando alle spalle un anno difficile sul piano sportivo: un serio infortunio l'ha costretto a fermarsi per sette mesi, ma la riabilitazione in palestra ha prodotto ottimi risultati, ed è potuto tornare in pista, anzi, in fuoripista, più combattivo di prima. Ha avuto una seconda possibilità, ed è ben intenzionato a non lasciarsela sfuggire. Il suo stile è altamente spettacolare, e può apparire spericolato, ma alle spalle c'è una preparazione mentale e fisica rigorosa, unita alla consapevolezza che in certi contesti estremi, quando si salta, sci ai piedi, tra le rocce affioranti nella neve, in picchiata, sbagliare non è concesso. Prudenza, lucidità e concentrazione sono qualità che lo accompagnano anche da prima dell'incidente. Il suo atteggiamento è singolarmente maturo: in gara bisogna dare il massimo, senza però coltivare troppe aspettative, per non sentirsi eccessivamente sotto pressione. Questo gli permette di mantenere un approccio scanzonato ed entusiasta. Mai smettere di divertirsi: è questo il segreto di Markus Eder, capace di inseguire i suoi sogni senza perdere di vista sé stesso. Markus rimane un ventiduenne che fino a poco tempo fa si allenava direttamente con gli amici, compagni di salti e acrobazie, un ragazzo che ama l'hip hop e il reggae, profondamente legato alla sua valle natale.
Martedì 22 gennaio l'altoatesino ce la metterà tutta per ottenere un buon risultato "in casa", nell'unica tappa italiana dello Swatch Freeride Word Tour by The North Face, puntando al podio. I tanti appassionati di freeride potranno assistere in diretta alla competizione, senza perdere un secondo delle evoluzioni di Markus e degli altri atleti. La discesa sarà visibile dalle piste di Plan Chécrouit, raggiungibili con gli impianti della Courmayeur Mont Blanc Funivie, ma anche dallo schermo allestito all'interno del Gazzetta Store, nella centralissima piazzetta del Jardin de l'Ange, dove sarà trasmessa la diretta dell'evento. Chi non sarà a Courmayeur avrà comunque la possibilità di assistere alle gare grazie alle dirette offerte dal sito ufficiale www.freerideworldtour.com.