Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Lun10232017

Last update04:09:25 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Giudicariesi protagoniste della domenica calcistica. Comano Fiavè medaglia d’argento all’Euregio Cup

comano fiavè 2017

Qualcuno può definirla trionfale, qualcun altro eccellente, qualcun altro ancora-in maniera meno pomposa-semplicemente positiva. Certo è che la giornata calcistica appena andata in archivio è di ben altro tenore rispetto alla scorsa settimana, quando le compagini valligiane avevano faticato e non poco. Vuoi per la miglior condizione fisica, vuoi per maggior convinzione nei propri mezzi, le squadre del territorio dal Banale al Basso Chiese si sono comportate ottimamente, arrivando anche a ricoprire lusinghiere posizioni di classifica, ancora effimere al momento ma sicuramente incoraggianti.

Una delle poche note negative arriva però dall'Eccellenza, dove il Calciochiese si fa superare dal San Martino con il minimo scarto. Primo successo per i passiriani, che "pescano" i tre punti-si noti il gioco di parole con la lingua teutonica-grazie a Fischer ad inizio ripresa: perfetto il suo diagonale a battere il giovane Marcenzi. I ragazzi di Berardi provano a reagire, soprattutto con i volitivi Franceschetti e Nicolussi, ma alla fine tornano a casa a mani vuote. I biancazzurri restano fermi a 4 punti, appaiati al Comano Fiavè che ieri ha saltato la gara con la Benacense (recupero previsto il primo novembre) per disputare l'Euregio Cup, torneo riservato alle compagini vincitrici delle varie coppe disputate nel territorio de Tirolo Storico. I ragazzi di Celia sono usciti con la medaglia d'argento al collo, al termine di un tour de force che li ha visti disputare due gare in meno di venti ore. La truppa giallonera, nel torneo organizzato a Pergine Valsugana, ha dapprima sconfitto il Matrei in semifinale per 2-0 (reti di Giovanni Rocca e John Burlon), per poi soccombere per 2-1 nella finalissima contro il quotato Wörgl (rete di Alessio Bosetti per i termali), che aveva battuto in semifinale l'Appiano. Esperienza formativa per la squadra di Ponte Arche, con mister Celia che ha potuto far mettere minuti nelle gambe anche ai più giovani e ai ragazzi un po' più indietro di condizione.

Scendendo in Promozione, vanno segnalati i fuochi d'artificio del "Padre Bettega" di Condino, dove i canarini padroni di casa si sono imposti per 4-1 nei confronti della matricola Volano. Una Condinese coriacea e bella da vedere ha concesso poco o nulla agli avversari, se si eccettua il gol di Pezzato giunto in pieno recupero. El Bouazzaoui e Marco Usardi, con una doppietta a testa, i mattatori dell'incontro, che proietta la squadra di Ischia decisamente fuori dalla sabbie mobili della classifica, ancora-giocoforza-decisamente corta.

Se la squadra chiesana proseguirà su questi binari potrà togliersi grosse soddisfazioni. Soddisfazioni che si sta sicuramente togliendo il Tione, che, da neopromossa, si sta comportando benissimo in Prima Categoria (Girone A): secondo successo in altrettante partite per la compagine di Ballini e primo posto in coabitazione con il Cristo Re. I rossoblu espugnano Martignano per 3-1, grazie alle reti dei rinforzi estivi Fiori e Finales (bis per lui). Troppo tardiva la reazione del Calisio, in gol con Mazza nel finale. Non soffre di vertigini la squadra de presidente Fioroni, che ha dimostrato di saper giocare con grande qualità. Lassù, come detto, svetta anche il Cristo Re (Azzurra battuta 1-0), approfittando della sconfitta della favorita Ravinense (Mattarello corsaro 3-2). Primo punto per il Pieve di Bono, che sul terreno amico impatta per 0-0 contro la sorpresa Invicta Duomo, che la settimana scorsa aveva regolato per 4-0 il Pinzolo Valrendena. Pinzolo Valrendena che ieri ha ottenuto il primo successo della sua storia, regolando 2-0 una Trilacum in crisi (fanalino di coda) grazie ai gol di Martino Collini e Masè. Scorpacciata di reti-ben 11, con altrettanti marcatori-nei due derby tra giudicariesi. Il Calcio Bleggio espugna il Grilli per 4-2, contro una Settaurense poco concreta. Chahizzamane, Marco Dalponte, Cherotti e Marocchi in gol per l'undici di Cavrasto, De Zuani e Maestranzi a segno per la squadra di Giovanelli. A Ponte Caffaro la Caffarese supera 3-2 la Virtus Giudicariese: gol di Brunori, Luciani (al ritorno al gol dopo essersi rimesso gli scarpini abbandonando la carriera da allenatore) e Bolandini per i bresciani, in rete Rubes e Frieri dal dischetto per i virtussini. Scendendo in Seconda, altra notizia positiva per gli appassionati di calcio chiesani: il Castelcimego infatti espugna il campo del Vallagarina (0-2 firmato Gualdi-Beltrami) e si issa in testa al girone A a punteggio pieno a braccetto con il Molveno (lacustri vittoriosi per 0-3 contro il Trambileno). Molveno che affronterà nel prossimo turno il derby con il Brenta, ieri vittorioso a Roncone: Alta Giudicarie battuta 2-0 con reti di Scolaro e Thomas Nori e primi tre punti per l'undici di San Lorenzo in Banale. Dopo la vittoria della settimana scorsa contro il Guaita (che ieri ha superato 1-0 il Bagolino), crolla invece il Tre P Valrendena: 8-0 il passivo in favore dell'Avio. Ancora fermi al palo i cugini del Carisolo, che ieri hanno osservato un turno di riposo dopo aver saltato la prima gara con il Lizzana per maltempo. La Limonese supera infine il Lizzana per 6-0.