Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Sab10202018

Last update10:36:56 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Calciochiese, il 2018 inizia nel peggior modo possibile. Biancoazzuri sovrastati dalla forza (e cinque goal) della truppa di Mister Morini

sardiscomichael1 1Una sonora sconfitta e cinque gol sulle spalle. Questo quanto porta di ritorno il Calciochiese dalla prima trasferta del 2018 in terra altoatesina. D'accordo, i pronostici della vigilia non vedevano la truppa guidata da Mister Berardi come la favorita del match, ma forse il risultato maturato sul sintetico della zona scolastica di Brunico è fin troppo severo. La seconda della classe San Giorgio fa infatti la voce grossa nel recupero della prima di ritorno (match rinviato lo scorso tre dicembre causa maltempo), vincendo appunto per 5 reti a 1 contro un Calciochiese stordito dalla forza avversaria e apparso diverso rispetto allo standard tenuto nel girone di andata chiuso con ben dieci risultati utili consecutivi i quali hanno permesso, a capitan Zaninelli e compagni, di chiudere la prima parte di stagione sul gradino più basso del podio. Mister Berardi per la prima uscita del 2018 si affida ad Angeli in porta, in difesa preferisce Festa all'esperto Ferretti mentre davanti le speranze biancoazzurre sono tutte sulle spalle di Grassi supportato da Nicolussi.
La partita, seguita da un buon pubblico presente sulle tribune innevate del sintetico della zona scolastica di Brunico, comincia subito con una buona opportunità per il Calciochiese con Grassi che, dopo una buona azione costruita dalle retrovie, si fa spazio in area avversaria sfiorando il palo della porta difesa da Töchterle. La musica cambia immediatamente e al sesto minuto di gioco i padroni di casa si portano in vantaggio. Azione che si sviluppa sulla sinistra con Piffrader che, entrando in area, viene contrastato da Pizzini. Il talento locale finisce a terra e per il direttore di gara, tra le proteste (più che giustificate vista l'inesistenza del fallo) dei giocatori biancoazzuri, è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta bomber Matthias Bacher che spiazza l'estremo difensore Angeli. Passano pochi minuti e lo spartito non cambia. Bacher, uno dei migliori di giornata, entra in area e subisce lo scomposto intervento di Festa che causa il secondo calcio di rigore di giornata. Dagli undici metri si presenta ancora lo scatenato bomber pusterese che spiazza nuovamente Angeli e fa 2-0.
I biancoazzurri accusano il colpo e faticano a macinare gioco. Qualche lancio dalle retrovie ed un paio di punizioni battute da Franceschetti le quali però non hanno impensierito concretamente l'estremo difensore locale. Sulle ali dell'entusiasmo e galvanizzati dal doppio vantaggio, i pusteresi trovano due grandissimi eurogol. Poco dopo il trentesimo Piffrader mette la sfera all'incrocio con uno straordinario tiro a giro. Poco prima del quarantacinquesimo è invece Ziviani a colpire al volo dal limite dell'area ed insaccare alle spalle di un incolpevole Angeli.
La ripresa riprende con l'ingresso di Ferretti al posto di un incerto Festa. La contesa registra però, come ampiamente prevedibile visto il risultato ormai deciso, un calo di ritmo. Al decimo del secondo infatti è ancora Piffrader a marcare il tabellino con una pregevole conclusione all'angolino. Nell'ultima mezzora capitan Zaninelli e compagni cercano di riordinare le idee ed elaborano qualche azione palla a terra degna di nota. A cinque minuti del termine arriva meritatamente il gol della bandiera firmato dal giovane Sardisco abile a sfruttare un perfetto assist di Franceschetti.
L'unica nota positiva di giornata per gli storesi è l'esordio nel massimo campionato regionale del giovane Rinaldi Federico (classe 2001 e alla prima convocazione in prima squadra) entrato nell'ultimo spezzone di partita mettendo in mostra una buona personalità. Una giovane promessa sul quale il sodalizio biancoazzurro punterà sicuramente nel prossimo futuro.
Sonora sconfitta quindi per i ragazzi di Mister Berardi che non devono però abbattersi e cercare di riprendere l'ottimo cammino finora disputato a partire da domenica prossima quando, tra le mure amiche del Grilli, sfiderà il Brixen.