Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Dom10212018

Last update10:14:53 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Circonvallazione di Pieve di Bono, lunedì l'apertura con un mese di anticipo

WhatsApp Image 2018-09-20 at 14.28.47 1

Dopo due anni di lavoro, molti di più spesi in ricorsi, controricorsi e rinvii, è ormai pronta ad entrare in scena la nuova circonvallazione di Pieve di Bono-Prezzo lungo la strada statale 237 del Caffaro. Un'opera attesa da parecchi anni che permetterà di togliere il traffico sempre più intenso e fastidioso dai centri abitati di Agrone, Strada, Creto e Cologna.

I lavori sono stati eseguiti dall'impresa Collini Lavori, che si è aggiudicata l'appalto in associazione temporanea di imprese con Costruzioni Casarotto, Misconel ed Ediltione. Il termine delle lavorazioni previsto per la consegna era il 17 ottobre, ma l'ottimo lavoro delle imprese capitanate da Collini Lavori Spa, ha permesso l'apertura della nuova arteria stradale con un mese di anticipo.

Tra le lavorazioni più complesse la realizzazione della galleria "Castel Romano", in memoria dell'antico castello che la domina dall'alto, la cui lunghezza è di 930 metri dall'imbocco di Cologna fino allo sbocco poco sopra l'area "BIC" di Creto, e la posa del viadotto previsto a nord dell'abitato di Agrone. A metà circa della galleria "Castel Romano" è stata inoltre realizzata una galleria di servizio la quale sarà utilizzata in caso di emergenza per l'evacuazione delle persone o per l'accesso dei mezzi di soccorso.

L'opera, la cui lunghezza totale supera i tre chilometri e mezzo, ha un costo complessivo di oltre quaranta milioni di euro.

Il momento ufficiale è fissato per le ore 11:00 di lunedì 24 settembre 2018. Una data storica che andrà sicuramente nel libro storico dei cambiamenti che hanno negli anni cambiato il territorio comunale di Pieve di Bono-Prezzo, della Valle del Chiese e delle intere Giudicarie.

Per la solenne occasione sono attesi a Pieve di Bono-Prezzo, oltre alle imprese che hanno realizzato i lavori, ai progettisti dell'opera, agli incaricati alla direzione lavori, saranno presenti diverse autorità locali e provinciali.

Ulteriore testimonianza dell'importanza dell'opera realizzata che permetterà di deviare l'inteso traffico dall'abitato di Pieve di Bono-Prezzo, migliorandone la vivibilità e la sicurezza e rendendo più scorrevole un'arteria stradale importante delle Valli Giudicarie la quale, tra le varie funzioni, ricopre l'unico attuale collegamento con la vicina Lombardia.