Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Mar11212017

Last update11:33:27 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Pieve di Bono, Federica De Muzio ed Anna Bugna, due mamme locali, alla guida di Kioostudio l'agenzia di comunicazione nata in Valle de Chiese

kioo studio 

È nata poco meno di cinque mesi fa ma vanta un'esperienza trentennale la nuova agenzia di comunicazione "Kioo Studio Srl" di Strada, frazione del Comune di Pieve di Bono-Prezzo. Le due cose sembrano contrastare ma effettivamente questa nuova realtà locale, al cui timone ci sono due giovani mamme, Federica De Muzio di Creto ed Anna Bugna di Bersone, è nata grazie alla precedente esperienza acquisita dal team tecnico nel periodo lavorativo effettuato presso l'azienda ormai scomparsa Editel che, per anni, ha offerto un ottimo servizio a moltissime realtà economiche trentine ed extra provinciali. «L'idea – affermano De Muzio e Bugna – è quella di poter offrire un servizio di comunicazione adeguato pur essendo situati in una Valle periferica del Trentino. Il nostro principale obiettivo è quello di poter dimostrare che anche se non si è insediati in una Città si può competere sul mercato.» Il nome ed il logo aziendale (una medusa), ci spiegano le titolari dell'azienda, sono stati scelti principalmente per due motivi. La parola "KIOO" in lingua africana significa "vetro" mentre la medusa rappresenta l'unico animale trasparente in natura che più invecchia e più ringiovanisce.

15037101 1349582451727723 4583775941267469690 n 1

"Come le meduse che con il passare del tempo ringiovaniscono fino a ricominciare un nuovo ciclo di vita, così è successo anche a noi: sulla base di un'esperienza quasi trentennale il nostro team Editel si è evoluto diventando Kioo Studio...Multicellulari, in continuo movimento e con un mare di idee innovative; siamo pronti a stupirvi positivamente!" è questa la frase che appare sull'home page del sito web aziendale. «Ecco, il nostro obiettivo, è quello di lavorare con trasparenza mettendo in campo tutte le competenze acquisite negli anni precedenti ma potendo contare su un "team di lavoro" giovane, creativo ed estremamente competente.» Kioo Studio Srl infatti, seppur operativo da pochi mesi, ha già assunto quattro dipendenti e, per scelta aziendale, solo ed esclusivamente persone locali. Un chiaro messaggio a chi, sbagliando, crede di dover per forza spostarsi nei centri urbani più grandi per poter trovare un impiego lavorativo. Ma veniamo alla parte concreta. Di cosa si occupa Kioo Studio? «Grazie all'affiatato team di lavoro, di cui fanno parte anche Michael Tamburini (Web developer), Valentina Valenti (Graphic Designer), Sara Erbaggi (Web Marketing & Specialist) ed Alessandra Martina (Account & Photographer), aiutiamo le aziende a migliorare la loro comunicazione online, utilizzando tutti gli strumenti innovativi che l'evoluzione tecnologica ha messo oggi a disposizione anche in zone periferiche come la nostra: dalla realizzazione di siti web aziendali o e-commerce seguendo tutta la parte di web design, alla costruzione di strategie di web marketing come social media marketing e direct e-mail marketing, fino ad arrivare alla parte grafica: creazione di loghi, brochure, servizi fotografici e video».

L'ulteriore novità, lanciata dalla coppia De Muzio – Bugna, è rappresentata dal "Kioosco Cooworking". E molti diranno, cos'è? Kioosco Coworking è il posto ideale per avere un ufficio funzionale a costi estremamente contenuti per incontrare clienti o organizzare una riunione in uno spazio creativo e conciliante. L'aspirazione del "coworker" è continuare a lavorare in modo indipendente ma al tempo stesso interagire con altri professionisti scambiandosi idee, condividendo gli spazi e superando l'isolamento professionale. Ma perché scegliere un coworking come spazio lavorativo? Per il basso costo e per le spese di utenza ridotte al minimo; Per l'interazione con altre persone; Per l'ambiente adatto per lavorare senza distrazioni; Per la flessibilità vantaggiosa; Per la possibilità di condividere le proprie conoscenze con altri coworker; Per le nuove opportunità di lavoro date dall'interazione. I coworker non rinunciano alla loro autonomia lavorativa anche all'interno di uffici condivisi, per questo hanno la possibilità di decidere dove e per quanto tempo usufruire degli spazi. Gli orari di apertura di Kioosco sono dal lunedì al venerdì dalla 8:30 alle 18:00 e questa flessibilità è vantaggiosa anche per chi necessita semplicemente di una scrivania, di una postazione dedicata o della sala riunioni, riuscendo così ad organizzare al meglio il tempo e lo spazio di lavoro. Le tariffe, consultabili sul sito aziendale, variano in base all'esigenza di ogni coworker e spaziano da 140 € a 240 € al mese con la possibilità di poter effettuare un pacchetto personalizzato in base alle singole necessità. Insomma, una bellissima e concreta testimonianza di come sia possibile, anche un paese periferico, poter lavorare con la stessa professionalità e gli stessi strumenti di chi opera nelle città e che, grazie ad alcuni specifici obiettivi, è possibile guidare una realtà produttiva, ottenendo risultati soddisfacenti, soprattutto di questi tempi, sempre più difficili per l'economia locale, nazionale ed internazionale. E senza dimenticare, in tutto questo, la possibilità di coniugare l'esperienza lavorativa con l'altrettanto impegnativo e importante ruolo di mamma. Mai come questa volta viene buono l'antico detto "volere è potere".

Commenti   

 
0 #1 diogene 2017-03-27 17:46
Chi si rivolge a una società di comunicazione che deve spiegare il nome e il logo della propria società?
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna