Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Mer06282017

Last update08:26:03 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Cesare Balduzzi nuovo comandante del Corpo dei vigili del fuoco volontari di Pieve

Il comandante uscente Poletti ed il nuovo comandante Balduzzi

"Un piccolo cambiamento oggi porta ad un enorme cambiamento domani – Richard Bach". Si potrebbe riassumere così l'esito dell'annuale assemblea del Corpo dei Vigili del Fuoco Volontari di Pieve di Bono tenutasi sabato scorso 08 aprile presso la sala riunioni della caserma immessa nel nuovo e moderno Polo della Protezione Civile di Creto, frazione del Comune di Pieve di Bono-Prezzo.
Il corpo dei Vigili del Fuoco Volontari di Pieve di Bono copre al momento il territorio comunale di cinque frazioni del Comune di Pieve di Bono-Prezzo, escluso il territorio dell'ex comune di Prezzo in cui opera il Corpo dei Vigili del Fuoco già costituito nell'ente andato a fusione, con cui è in atto una preziosa collaborazione. Oltre alle incombenze ordinarie erano infatti previste dall'ordine del giorno le elezioni del nuovo direttivo, data la scadenza naturale di quello in carica. Infatti, dopo la consueta parte burocratica (approvazione del bilancio consuntivo dell'esercizio 2016 e approvazione del bilancio di previsione 2017), alla presenza del Sindaco del Comune di Pieve di Bono-Prezzo Attilio Maestri, dell'assessore alla protezione civili del Comune di Pieve di Bono-Prezzo Paolo Franceschetti e dell'ispettore distrettuale Giampietro Amadei, i vigili volontari hanno eletto il direttivo che guiderà il Corpo per i prossimi cinque anni.

Il nuovo direttivo con il referente distrettuale Amadei e il Sindaco Maestri

Come previsto e preannunciato alla vigilia dell'assemblea c'è stato un sostanziale e condiviso ricambio, ad iniziare proprio dal ruolo principale, quello di comandante, dato che il comandante uscente Fabrizio Poletti, dopo sette anni alla guida, ha mostrato l'intenzione di proseguire la propria attività nel corpo svolgendo però il compito di semplice vigile. Alla guida del Corpo dei Vigili del Fuoco Volontari di Pieve di Bono-Prezzo è quindi stato eletto il giovane ventisettenne Cesare Balduzzi, di Creto, che da ormai molti anni mette al servizio del Corpo la propria disponibilità e le proprie competenze. Assieme a Cesare Balduzzi, che ha ricevuto il benestare sull'unica proposta avanzata dall'assemblea, sarà affiancata dal direttivo che, a seguito delle votazioni, sarà così composto: Valter Armani nel ruolo di vice comandante; Enrico Armani (ex Vice Comandante) nel ruolo di segretario; Flavio Giovannini (cosi come nel precedente quinquennio) nel ruolo di cassiere; Andrea Scaia (cosi come nel precedente quinquennio) nel ruolo di magazziniere; Fabrizio Poletti (Ex Comandante) nel ruolo di capo plotone; Mauro Scaia e Mariano Facchini (new entry nel direttivo) nel ruolo di capi squadra.

Lassemblea
«Certamente – afferma il nuovo comandante Cesare Balduzzi – è un traguardo personale importante e che mi responsabilizza molto. In primis mi preme ringraziare tutti i componenti del Corpo per la disponibilità e per la fiducia che mi hanno dimostrato. Si tratta di un cambio generazionale sostanziale ma che ha un obiettivo ben preciso e condiviso con tutti i componenti, ovvero quello di assicurare la continuità di servizio e disponibilità del Corpo anche per gli anni a venire. L'obiettivo principale del nuovo direttivo – prosegue un entusiasta Balduzzi - è quello di rendere operosamente partecipi tutti i volontari andando così a formare un grande team pronto ad intervenire nel momento di bisogno, dimostrando piena disponibilità ed efficienza alla nostra comunità. Uno degli obbiettivi del nuovo direttivo sarà sicuramente quello di rafforzare la collaborazione con i Corpi limitrofi (Prezzo e Valdaone) proseguendo con le esercitazioni, le manovre collettive e con l'aiuto reciproco che i cinque corpi della busa della Pieve effettuano con successo ormai da diversi anni. Con i risultati sanciti dalle elezioni dell'assemblea – conclude il nuovo comandante Balduzzi – abbiamo voluto creare un gruppo al cui interno ci fosse quel giusto mix tra esperienza e gioventù.
Un direttivo composto si dà componenti giovani, come il sottoscritto ed i due capi squadra (i tre nuovi componenti del direttivo rispetto a quello precedente), ma anche mantenendo all'interno alcuni pilastri fondamentali per la buona riuscita dell'attività del nostro Corpo. Mandando questo segnale si è voluto gettare le basi per garantire un adeguato ricambio generazionale al fine di assicurare in futuro la stessa professionalità ed efficienza che il corpo quotidianamente garantisce alla comunità.»

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna