Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Lun08202018

Last update09:17:25 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Sella Giudicarie, la minoranza guidata da Bazzoli per la musealizzazione di Forte Larino

WhatsApp Image 2018-02-02 at 17.00.39 1

La minoranza di Civica Futura, rappresentata in consiglio da Bazzoli Ivan, Mussi Francesca e Rubinelli Walter, si muove con propositività all'interno dell'Amministrazione di Sella Giudicarie, criticando dove necessario ma ponendosi d'altro canto con positività e concretezza per il bene del paese.

Un gruppo che, seppur considerato in campagna elettorale "giovane ed inesperto", si è mostrato da subito competente, concreto e volenteroso, come palesato dalla loro ultima proposta: la musealizzazione del Forte Larino con una prestigiosa collezione privata di reperti delle Grandi Guerre.

Un progetto ambizioso e promettente che, a detta del capogruppo Bazzoli Ivan, potrà avere sicuri risvolti positivi in termini sociali, culturali, economici e turistici per il paese di Sella Giudicarie e non solo, per l'intera Valle del Chiese.

La volontà di trovare una vocazione propria ad una struttura pubblica di grande valore storico, il Forte Larino in loc.tà Lardaro, che da decenni è mantenuto vuoto e scarsamente utilizzato. Un immenso potenziale, completamente restaurato nel 2012, che di anno in anno attende un'idea di sviluppo. Ed eccola, depositata a cura del gruppo in questo gennaio 2018: dopo mesi di incontri e definizioni a cura di Mussi Francesca il gruppo ha potuto mettere sul tavolo dell'Amministrazione una concreta proposta di collaborazione unitamente ad un progetto di fattibilità completo, dettagliato e sostenibile. Un ottimo esempio di collaborazione delle minoranze per il bene comune ed un concreto messaggio di disponibilità e cooperazione tra pubblico e privato nel segno della cultura.

La disponibilità del noto collezionista privato Antonio Scozzafava congiuntamente ad un progetto completo che, all'analisi dei costi e dei benefici, potrà solamente porsi come fiore all'occhiello per la valle intera. Un museo che, a quanto leggiamo, potrebbe essere unico nel suo genere per completezza e qualità dei pezzi, e che pertanto il Gruppo Civica Futura, per mezzo dei suoi rappresentati in consiglio comunale, si augura possa essere favorevolmente accolto dall'intero consiglio.

Molte le Amministrazioni passate che si sono chieste come utilizzare la struttura, rimandando di anno in anno la questione per oltre un decennio. Con questa proposta, concretizzabile ed attuabile nel breve periodo grazie al grande passo già svolto da Civica Futura in questa fase preliminare, si potrebbe vederne finalmente l'apertura nel giro di qualche mese.

Ora la parola va al Consiglio Comunale, che nelle prossime settimane discuterà l'interessante proposta: attenderemo di sapere se potrà esserci un auspicato segno di apertura verso una minoranza che sicuramente si è mostrata propositiva e concreta a favore di tutta la comunità.