Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Gio09212017

Last update04:10:04 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Il risveglio della lince, avvistata in Val d'Ampola tra la Val di Ledro e Storo

lince2 in Trentino muse2016

Con l'avvento della primavera, che quest'anno non ha avuto nè anticipi nè ritardi, anche gli animali che cadono in letargo hanno ripreso la loro piena attività. La folta fauna che abita il nostro territorio ha cominciato a dare i primi segni di risveglio, pur non facendosi segnalare per danni ad animali o cose o per altri tipi di problematiche. In genere è l'orso l'animale più atteso sia dagli appassionati sia dai dipendenti provinciali che ne monitorano nascite, spostamenti e comportamenti. Quest'anno invece la novità principale arriva dalla Val d'Ampola, a scavalco tra la Val di Ledro e Storo, al confine meridionale della Val del Chiese. In tale zona è stata infatti avvistata una lince, vera e propria new entry per l'area interessata. La conferma arriva dal Servizio Foreste e Fauna della Provincia autonoma di Trento e conferma che la pista sulla neve rinvenuta dagli uomini della forestale di Ledro ad inizio mese è attribuibile al grosso felino, in particolare al maschio B132 arrivato spontaneamente dalla Svizzera nel 2008. È invece ancora presto per monitorare le nuove nascite per quanto riguarda gli orsi, alcuni nati nello scorso anno sono stati avvistati per lo più in Valsugana. I lupi restano invece concentrati nella zona dell'Altipiano di Folgaria, Lavarone e Luserna. Non resta che attendere la fioritura della bella stagione, per ammirare ogni tipo di esemplare e per annotarne le modifiche nei comportamenti e nelle trasmigrazioni.

tracce lince

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna