Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Gio05242018

Last update10:41:06 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Gino Bonetti, il pistore dalle mani d'oro oggi compie 82 anni

bonetti il fornaio

STORO. Per oltre sessant'anni Gino Bonetti, che abita a Cà Rossa di Storo, ha cucinato pane prima a Milano e ora in Valle di Ledro. Prima ancora aggiustava e faceva biciclette su cerchi in legno. Nel capoluogo lombardo aveva negozio e pistoria lungo Via Cesare Battisti, di fronte al Palazzo di Giustizia. Allora tra i suoi abituali clienti l'avvocato Giuseppe Prisco ai tempi del sedicesimo presidente dell'Inter Ivanoe Fraizoli di cui l'avvocato era il suo vice. Oggi sabato in occasione dei suoi 82 anni (18 gennaio 1936) il popolare " bonet " terrà una rimpatriata da Manuela sul versante lombardo del lago d'Idro. " Saremo una quarantina a festeggiare il mio compleano",avverte con un po' di magone.
Al momento presso il suo forno a Ledro, deviazione per Santa Lucia, di pagnoche ne produce in quantità industriale. Circa 5 quintali al giorno distribuiti su Riva del Garda, Valle del Chiese e Ledro." Questo mestiere – parole sue - rischia di scomparire anche perchè le nuove generazioni non lo sanno apprezzare e praticarle per gli orari infelici che esso comporta ".

Bonetti, originario di Anfo in provincia di Brescia, davanti alla bocca del forno è considerato un artista come anche nell'impasto dove le qualità quotidiane che lui sforna oramai non si contano più, talmente sono diverse. Poi come buona parte degli artisti il Bonet si presenta spesso e volentieri un po' trasandato il che , da queste parti,lo rende quasi unico. (a.p.)