Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Ven07192019

Last update10:52:22 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Darzo, inaugurato l'Asilo nido L'albero delle Castagne. Un'opera della comunità, che ospiterà 49 bambini del nido e della scuola materna

Darzo taglio del nastro asilo nido e scuola materna Luca Turinelli

DARZO. A qualche sessantenne di Darzo (Giulio e Mauro Beltrami) è venuto un po di magone nel vedere quell'edificio elementare di una volta, ora del tutto rinnovato, adesso destinato a Scuola Materna e Asilo Nido. Sommando l'insieme saranno 49 coloro che andranno al momento ad occupare quel polo educativo che viaggia sotto il nome " L'albero delle castagne " inauguratooggi in occasione di due concatenate cerimonie alla presenza di autorità, arciprete decano, banda sociale e più associazioni.
La struttura, posizionata nella zona di paese che conta e che ha comportato una spesa complessiva di un milione e 200 mila euro, è non solo bella ma anche molto pratica con un giardino e parco giochi a misura. Dentro anche dei trenini in legno intarsiato realizzato dall'hobbista Rodolfo Facchini di Agrone.
"Quest'opera - ha detto il sindaco Luca Turinelli - è della comunità (al di là delle amministrazioni tanto che ne ha attraversate ben tre dall'idea iniziale ad oggi) che a sua volta avrà modo e occasione di beneficiarne per le generazioni che verranno ". Ancora Turinelli. " Al primo piano c'è l'Asilo Nido che rappresenta una novità per il nostro comune che al momento accoglie 20 bambini con una capienza di 32 mentre sopra c'è la scuola materna che di bambini al momento ne ha 29 ".
Ad affiancare l'avvocato-sindaco la sua vice Loretta Cavalli, la rappresentante regionale Chiara Avanzo, gli assessori Giacometti, Butchiewietz e Poletti, il presidente del consiglio comunale Angelo Rasi, Luca Mezzi che per l'occasione rappresentava l'ente Bim del Chiese, il consigliere Zanetti, il sindaco di Bondone Gianni Cimarolli nonchè la consigliera delegata alle scuole materne Ersilia Ghezzi. Quest'ultima, che è pure vice presidente del consiglio comunale e che il sindaco ha elogiato pubblicamente per l'impegno svolto,nel suo intervento ha messo in risalto le cose che dentro questa realtà finiscono per contare e per fare la differenza.

Darzo scuola materna asilo nido
" La gestione dell'Asilo Nido - ha detto la Cavalli - è stata affidata mediante gara d'appalto alla cooperativa Città Futura che già dal 1993 si occupa di servizi educativi e che è qui rappresentata dalla sua presidente Sandra Dodi". Molto più tecnico l'intervento di Luca Mezzi  che ha riassunto la parte progettuale addentrandosi nei diversi aspetti. " Con questa scelta - ha ribadito - il comune offre alla propria gente un'unica struttura utile ad ospitare sia l'asilo nido che la scuola materna".
Anche il copione, ripartito su due tronconi, è stato rispettato ha poi detto la Ghezzi: " Al di la della presenza della banda sociale la scaletta comprendeva la partecipazione del reverendo arciprete decano don Andrea Fava. Al sacerdote, che indossava la sola stola, il compito di benedire la struttura. Poi sia gli alpini, l'Associazione Aiutiamoli a Vivere e il comparto ristorazione della medesima struttura hanno fatto la loro parte ".