Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Dom12172017

Last update11:13:26 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Avalina -5,8 anche d’estate. A luglio la frost hollow della Valle del Chiese ha registrato temperature sorprendentemente basse

avalinaestate

Nell'ambito del progetto di monitoraggio sperimentale dei siti freddi (una collaborazione che vede l'Associazione Meteo Triveneto insieme ad enti quali Meteotrentino, il CNR/Isac, il Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino) da alcuni anni viene monitorato il sito freddo di Avalina, posto a quota 1964 metri nel Comune di Sella Giudicarie (Roncone –Trento).

Giampaolo Rizzonelli, Presidente dell'Associazione, è salito il 6 agosto per scaricare i dati delle temperature rilevate dal datalogger per il periodo 11 giugno - 6 agosto, e nonostante una delle estati più calde di sempre, il sito di Avalina ha registrato temperature sorprendentemente basse rispetto a siti posti alla stessa quota ma con condizioni morfologiche diverse.

La temperatura è scesa sotto lo zero 7 volte in giugno (su 21 giorni monitorati), 17 volte in luglio.
La temperatura più bassa è stata rilevata il 25 luglio con -5,8°C.

Abbiamo effettuato un confronto con i dati rilevati dalla stazione meteo di Malga Flavona della Fondazione Mach, posta ad una quota simile ad Avalina, ma non in una depressione, i risultati sono stati ancora una volta sorprendenti con una media delle minime per il periodo di +1,4°C ad Avalina e di +8,5°C a Malga Flavona. Nelle giornate con cielo sereno la differenza di temperatura minima tra i due siti sono mediamente di 10°C.

Stiamo parlando di un prato dove le mucche della vicina malga Avalina pascolano liberamente durante i mesi di luglio, agosto e settembre, ma perché fa così freddo lì?

Questi siti freddi (in inglese "frost hollow" ) hanno dei particolari "microclimi", in determinate condizioni di cielo sereno, suolo innevato (la neve amplifica il fenomeno), scarsa umidità ed assenza di vento, diventano delle fabbriche naturali di freddo.

Per rendere l'idea del sito di Avalina, si tratta di un grande prato, con una leggera depressione al centro di soli 8 metri (per capirci non è un "buco" bensì una semplice conca, un avvallamento), la grande potenzialità di Avalina è data dall'ottimo "sky view factor", che si potrebbe tradurre con il termine "porzione di cielo visibile", il sito infatti ha la possibilità di cedere calore verso la libera atmosfera, non essendoci nelle proprie vicinanze cime molto elevate (la più vicina è il Dosso dei Morti) o boschi, che potrebbero ostacolare il raffreddamento dell'aria. Va detto infine che le "colline/prati" posti intorno al sito fungono da recipiente per l'aria fredda che si accumula sul fondo del prato, che a tutti gli effetti diventa un vero e proprio "lago di aria fredda".

Possiamo tranquillamente dire che ad Avalina, quando il cielo è sereno e non c'è vento, che sia inverno, primavera, estate o autunno, la minima (in genere all'alba) la temperatura è quasi sempre sotto lo zero. La temperatura più bassa nel sito è stata registrata a gennaio 2017 con -35,9°C.

Nel corso del 2016 la minima ad Avalina si è fermata a -34,6°C, rilevati il 19/01 alle 06.08.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna