Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Sab11252017

Last update10:50:12 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

SS421 che collega San Lorenzo Dorsino e Molveno: Una strada con molte criticità. L'interrogazione di Tonina e la risposta di Daldoss

FullSizeRender 11

Come preannunciato nei giorni scorsi, il consigliere provinciale giudicariese dell'Unione per il Trentino Mario Tonina, durante il question time in aula ha interrogato la Giunta Provinciale riguardo la pericolosità del tratto stradale della SS421 che collega San Lorenzo Dorsino e Molveno. "La strada viene percorsa quotidianamente sia da pendolari che da turisti - ha affermato il consigliere - ed in diverse occasioni sono state segnalate le criticità che interessano sia il tratto tra l'uscita della galleria e la località Nembia, interessato da episodi di caduta massi, sia per la particolare conformazione tortuosa del tratto che costeggia il lago di Molveno. Lago che ha ottenuto 5 vele di Legambiente e quattro titoli consecutivi quale Lago più bello d'Italia."
Tonina ha poi segnalato come, in caso di chiusura della SS421 l'unica via alternativa sia quella che attraversa le località di Deggia e Moline, attraversando anche un ponte storico e presentando ulteriori problematiche.
Rispondendo a Tonina, l'assessore Carlo Daldoss (intervenuto in sostituzione del collega competente in materia Mauro Gilmozzi) ha spiegato come "la Provincia sia conscia delle problematiche sottese a quel tratto di SS421; oltre all'azione di monitoraggio e di manutenzione svolta costantemente, aveva avviato nella precedente legislatura, un progetto per la sistemazione e la mitigazione del rischio di caduta massa tra S. Lorenzo in Banale e Molveno. La progettazione non ha però avuto corso a seguito della riduzione delle risorse destinate agli investimenti e dalla conseguente riorganizzazione delle priorità della programmazione in materia di viabilità. Sono comunque in fase di studio - ha proseguito Dadoss - alcuni interventi puntuali di manutenzione straordinaria; la volontà è quella di anticipare i lavori nel 2018 attraverso risorse che si troveranno nel prossimo bilancio."
Tale riposta non ha soddisfatto in toto l'interrogante, il quale, sapendo che un eventuale intervento compiuto nel 2018 non sarebbe risolutivo, spera "possa essere, nella prossima legislatura, migliorato quantomeno il tratto tra l'uscita della galleria e la località Nembia, per rendere la viabilità più scorrevole, sia per turisti che per residenti." Un intervento è da tempo auspicato dalle amministrazioni comunali locali e dalla popolazione, stanti i tanti, troppi incidenti (anche, purtroppo, con risvolti tragici) accaduti sul tratto stradale incriminato. Su tutti va ricordata la frana che proruppe - per fortuna senza causare vittime - sul manto stradale nel 2006, causando pesanti disagi agli utenti.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna