Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Gio11152018

Last update08:56:09 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Fiavè festeggia Christian Merli. Un 2018 da incorniciare per il pilota delle Esteriori

06 Merli IV Fasano-Selva 2014-1200x675

Sarà una giornata speciale quella che vivrà Fiavé sabato 10 novembre. L'Amministrazione Comunale in collaborazione con la Pro Loco festeggerà infatti la splendida stagione del campione e compaesano Christian Merli con un pomeriggio in sua compagnia presso la palestra comunale: dalle 16 insieme al giornalista Maurizio Frassoni, che da sempre segue le imprese del pilota giudicariese, si celebrerà il 2018 da leggenda di Merli tra interviste, filmati, aneddoti. Poi spazio all'aperitivo con Christian e con la Pro Loco Fiavé.

"Da tantissimi anni Christian -spiega il sindaco Angelo Zambotti - sta portando in giro per l'Italia e per l'Europa il nome del nostro paese: in questo 2018 da leggenda, grazie a lui il nome di Fiavé è diventato ancor più popolare tra gli appassionati di motori. Quindi una festa per celebrare le prestigiose vittorie e per ringraziare Christian è davvero il minimo che la nostra comunità può fare. Questo piccolo paese posto a cavallo tra il Lago di Garda e le Dolomiti di Brenta, noto per il sito palafitticolo Patrimonio Unesco e per le Terme di Comano, nel mondo dei motori è ormai "il paese di Merli". Christian è una persona che oltre ad essere un fuoriclasse alla guida è anche molto attivo in iniziative pensate per i turisti chi abita in zona, basti pensare alla sua apprezzatissima pista di gokart su ghiaccio della Pineta".

Come si diceva, il 2018 per Christian è stata una stagione fantastica, perfetta per il pilota ufficiale Osella e portacolori del Team Blue City Motorsport. L'alfiere della Scuderia Vimotorsport è il primo trentino a conquistare il titolo di Campione Europeo della Montagna con sei vittorie in 11 gare, mentre nelle altre cinque è finito sempre a podio. Non solo, ma in Europa ha siglato otto nuovi record. Quindi s'è tuffato immediatamente nel Campionato Italiano Velocità in Montagna ed ha conquistato il suo primo scudetto vincendo sette gare su dodici, mentre nelle altre era assente poiché impegnato nel campionato continentale. In Italia ha staccato altri quattro nuovi record.

Non è finita, visto che ha sbancato all'Olimpiade delle cronoscalate, il Fia Hill Climb Master a Gubbio con un secco 3 a zero. Non scordando assolutamente la vittoria nella 68ª edizione della Trento – Bondone. Dopo 48 anni, quando vinse Antonio Zadra nel 1970, un altro trentino è salito sul gradino più alto del podio a Vason.

image2 3