Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Dom08192018

Last update09:17:25 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Kunst im Keller, a Pelugo aperta fino al 26 agosto la mostra dedicata a Robert Nodari

Kunst im Keller, a Pelugo aperta fino al 26 agosto la mostra dedicata a Robert Nodari

E' stata inaugurata il 12 agosto, in una suggestiva cantina storica del 1750 nel cuore di Pelugo,...

A S.Antonio di Mavignola, Clemp in festa. Appuntamento organizzato dalla Pro Loco

A S.Antonio di Mavignola, Clemp in festa. Appuntamento organizzato dalla Pro Loco

L'appuntamento di domenica 19 agosto "Clemp in Festa", organizzato dalla Pro Loco G.S. Mavignola...

Dolore e sgomento in Val Rendena per la morte di Marzia Maturi

Dolore e sgomento in Val Rendena per la morte di Marzia Maturi

Sgomento e dolore in val Rendena per la morte di Marzia Maturi, giovane donna di 42 anni e...

8.000 visitatori alla 32^ edizione di Vecchia Rendena come eravamo, quattro passi fra vecchi mestieri e usanze

8.000 visitatori alla 32^ edizione di Vecchia Rendena come eravamo, quattro passi fra vecchi mestieri e usanze

Un successo. Difficile definire altrimenti la 32esima edizione della manifestazione "Vecchia...

Notizie val Rendena

Campiglio TrePerTre. Anita Binelli accusata di indebita percezione di erogazioni ai danni dello stato per 28 mila euro. La lettera di Alessandro Giacomini

Screenshot 2017-10-08-07-03-12

È apparsa oggi sul Giornale Corriere del Trentino la notizia "Campiglio Trepertre, chiesti ad Anita Binelli 28 mila euro". Secondo quanto riportato nelle pagine locali del quotidiano nazionale, il Comitato UnocinqueCinqueZero avrebbe percepito indebitamente fondi pubblici e la procura avrebbe «chiesto l'emissione di un decreto penale di condanna nei confronti di Anita Binelli per l'attività del Comitato UnoCinqueCinque Zero, di cui era amministratore delegato». Si legge: "L'accusa è di indebita percezione di erogazioni ai danni dello stato per un ammontare di 28 mila euro. L'atto contro cui Binelli ha presentato opposizione sarebbe all'origine delle sue dimissioni da Commissario di Lona Lases».

 

chi-siamo

A parte il rilevare che è la prima volta che sento dire che Anita Binelli fosse l'amministratore delegato del Comitato UnoCinqueCinqueZero (è cosa nota, che il Comitato fosse presieduto da Margherita Cogo), sembrerebbe che la procura abbia riscontrato degli illeciti nella gestione della manifestazione Campiglio TREPERTRE.
Personalmente già allora nell'estate del 2014 avevo sottolineato come in un momento di estrema crisi e di difficoltà occupazionale fosse una follia spendere per una tre giorni "culturale" 224 mila euro e denunciato l'enorme sperpero di soldi pubblici. Per la manifestazione la Provincia aveva elargito un contributo di 103.349.22 euro e il Comune di Pinzolo di 30 mila euro. E questi soldi erano andati a coprire spese esorbitanti come il compenso di Maria Latella che per il ruolo di direttore artistico aveva chiesto e percepito 43.554 euro.

Ora la procura chiede un decreto di condanna per Anita Binelli. Ma i suoi compagni, la presidente del Comitato UnoCinqueCinqueZero promotrice dell'evento Campiglio TREPERTRE Margherita Cogo e Walter Vidi, non si erano accorti di nulla?

Alessandro Giacomini