Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Mer12192018

Last update09:01:04 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Percepivano indebitamente disoccupazione e assegno sociale. Denunciati per truffa aggravata padre e figlio

27858037 1785831838130301 5171460153640895984 n

Denunciati figlio e genitori di origini albanesi per truffa ai danni di INPS e PAT. Percepivano disoccupazione e assegno sociale nonostante lui lavorasse in Germania ed i genitori siano stabilmente in Albania.

In data odierna è stata trasmessa alla procura della repubblica di Trento una comunicazione di notizia di reato a carico di T.A. 40  anni, cittadino italiano, nato in Albania e dei sui genitori T.G. 80enne e T.S. di anni 79 cittadini albanesi, per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.
Il capofamiglia trasferitosi da tempo a lavorare in Germania ha pecepito dall'INPS e dalla PAT erogazioni pubbliche superiori ai 5000,00€ nel corso del 2017.
I genitori, da tempo non più presenti in Italia, percepiscono circa 7000,00 € annui di assegno sociale, erogazione che è tutt'ora in corso.
Le indagini svolte da personale della Polizia locale Valle del Chiese con il supporto dei colleghi della Polizia Giudicarie hanno preso il via da una segnalazione dell'ITEA che non riusciva a contattare l'inquilino di un appartamento sito in Sella Giudicarie apparentemente lasciato dagli occupanti senza la restituzione dell'immobile.
Le puntuali verifiche svolte hanno consentito dapprima all'ITEA di rientrare in possesso dell'appartamento in modo che potesse essere riassegnato e, in seguito ad accertamenti presso gli enti pubblici, di appurare la truffa consistente nell'omettere di informare il comune di residenza del trasferimento all'estero.
Tutti i componenti del nucleo familiare sono stati cancellati dall'anagrafe del comune di Sella Giudicarie, gli enti pubblici provvederanno ad interrompere le erogazioni ed i tre denunciati dovranno restituire l'indebito oltre che rischiare una condanna alla reclusione da uno a sei anni.