Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Mer10162019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

La Cartavetrata di Ezzechiele Lupo

Da Ici a Iuc passando per Imu, Trise, Tari, Tuc e ... Tasi. La Storia di un popolo... La cartavetrata di Ezzechiele Lupo

iuc suppostax da www.lindipendenza.com


C'era l'Ici. Bastava e avanzava. Arriva un tizio - qualcuno dice - dal culo flaccido, che promette miracoli. Tutti gli credono. Risultato: la tassa viene abolita. Il "ciarlatano", grazie all'abolizione dell'Ici vince le elezioni. Quand'è al Governo la resuscita. Da Ici diventa Imu. L'imbonitore che, nel frattempo è stato costretto ad abbandonare le redini del Paese, dichiara guerra all'Imu. E' tassa iniqua, dice. E invia pure una lettera dove promette di rimborsarla di tasca sua. Da spacciato qual'era, ritorna in auge.

La tassa diventa Trise, spartita – come la SS. Trinità - in Tari, Tuc e Tasi. Il nome è troppo complicato. Viene cambiato in Iuc: imposta unica sulla casa. Nei fumetti, Iuc è espressione di gioia. Quando raddoppia poi (Iuc, Iuc) è gioia al cubo. Ma qui, c'è poco da stare allegri. L'ex Imu rimane. E costerà di più. Storia di un'imposta sul patrimonio immobiliare? No. Storia di un popolo che inizia per I. Ma, non quella di Italiano!