Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Dom07212019

Last update10:52:22 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Davide Simoncelli vince il primo atto Marangoni Cup. Nel gigante Fis di Folgaria precede Ploner ed Eisath

Davide Simoncelli Fiamme Oro  b- foto gianni tomazzoni 

La prima volta di Davide Simoncelli alla Marangoni Cup. Il campione di Lizzana, pur essendo cresciuto agonisticamente sulle piste di Folgaria non aveva mai preso parte alla stimata due giorni Fis che da diciassette anni porta il nome dell'azienda di pneumatici roveretana. Negli anni scorsi impegnato in gare e allenamenti in giro per il mondo, il 34enne poliziotto ha così potuto aggiungere al suo già ricco palmares anche il successo nel primo dei due slalom gigante validi per il circuito Gran Prix Italia. Una vittoria pesante, che da ulteriore prestigio alla competizione organizzata dallo sci club Città di Rovereto, arricchendo un albo d'oro che in passato ha visto trionfare tanti atleti di Coppa del Mondo. Un podio composto decisamente da atleti d'esperienza, visto che alle spalle di Simoncelli hanno concluso il badiota Alexander Ploner e l'altoatesino della Val d'Ega Florian Eisath, in una sfida con presenti alcuni atleti della nazionale italiana.
Una 17esima edizione della Marangoni Cup accompagnata in entrambe le manche da una fitta nevicata, che però non ha compromesso il risultato finale grazie al grande lavoro di barratura della pista Agonistica realizzato nei giorni precedenti dai tecnici del sodalizio, coordinati per l'occasione da Walter Nave ed Enrico Vicenzi del Comitato Trentino. Buona pure la partecipazione, come da contingente con 140 atleti al via in rappresentanza di ben 15 nazioni.
La prima manche però era stata appannaggio del torinese di Bardonecchia Giovanni Borsotti che aveva preceduto di 8 centesimi il milanese Giulio Bosca e di 15 centesimi Davide Simoncelli. Alexander Ploner era quarto a 36 centesimi ed Eisath settimo a 87 centesimi, mentre l'altro atteso big Luca De Aliprandini non era andato più in là dell'undicesimo tempo, a causa di due errori che gli avevano precluso il risultato finale, totalizzando un gap di 1"24.
E come spesso accade, soprattutto in condizioni di terreno difficili è l'esperienza a fare la differenza. Non è dunque un caso che la seconda manche è stata vinta da Davide Simoncelli, seppure con un sesto tempo parziale, che è riuscito a precedere di 5 centesimi Alexander Ploner in rimonta con la quarta prestazione in gara due e un Florian Eisath tutta grinta, capace di staccare il miglior tempo nella seconda manche e di salire dunque sul podio sia della Marangoni Cup, sia del circuito Gran Prix, visto che i primi tre classificati sono risultati tre italiani.

Seconda manche da dimenticare invece per Giovanni Borsotti, che ha commesso un grave errore uscendo dalla zona medaglia, così come per Giulio Bosca, anche lui impreciso nella seconda prova. In recupero anche Luca De Aliprandini grazie alla seconda prestazione di frazione che gli ha consentito di risalire dall'undicesimo al settimo posto. Prima di lui lo statunitense Warner Nickerson.
Bene anche i due trentini delle Fiamme Oro Francesco Romano, che ha chiuso sedicesimo e Marco Manfrini ventesimo, mentre Pietro Franceschetti ha chiuso la sua prova in ventiquattresima posizione. La rivelazione della giornata risponde però al nome di Andrea Chiesa. L'atleta del Comitato Trentino, partito col pettorale 102 ha chiuso 37esimo nella prima manche e addirittura 23esimo nella seconda, grazie al settimo tempo di frazione. 36esimo poi Federico Liberatore.
Il miglior juniores di giornata è risultato lo statunitense Nicholas Krause, davanti all'altoatesino Simon Maurberger, mentre il miglior aspirante è stato il russo Ivan Kuznetsov davanti al vicentino Luca Maino.
Domani seconda giornata di gare sulla pista Agonistica di Folgaria, con lo start del primo concorrente alle ore 9.30.

CLASSIFICA GIGANTE MARANGONI CUP
1. SIMONCELLI Davide 2:05.83; 2. PLONER Alexander 2:05.88; 3. EISATH Florian 2:05.97; 4. BORSOTTI Giovanni 2:06.07; 5. BOSCA Giulio 2:06.31; 6. NICKERSON Warner 2:06.57; 7. DE ALIPRANDINI Luca 2:06.58; 8. ISHII Tomoya 2:07.08; 9. GUFLER Michael 2:07.34; 10. KRAUSE Nicholas 2:07.44; 11. BARUFFALDI Stefano 2:07.54; 12. MAURBERGER Simon 2:07.55; 13. MEGARRY Morgan 2:07.63; 14. ZINGERLE Hannes 2:07.83; 15. RIORDA Luca 2:08.11; 16. ROMANO Francesco 2:08.12; 17. DELSANTE Rocco 2:08.19; 18. ST-GERMAIN Wiliam 2:08.29; 19. PATRICKSSON Axel William 2:08.33; 20. MANFRINI Marco 2:08.44; 21. BUZZI Emanuele 2:08.48; 22. PERAUDO Adam 2:08.72; 23. CHIESA Andrea 2:09.21; 24. FRANCESCHETTI Pietro 2:09.32; 25. GOWER Jack 2:09.53; 26. SORIO Daniele 2:10.19; 27. SALA Tommaso 2:10.37; 28. SCHUESSLER BEDARD William 2:10.54; 29. FINAZZER Sebastiano 2:10.69; 30. HOFER Alex 2:10.94.