Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Wed10162019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Terme: La gestione clinica dell'eczema infantile. La Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica sceglie Comano per la Consensus Conference Italiana

eczema infantile 1Il 9 e 10 ottobre i massimi esperti italiani di eczema infantile si incontrano alle Terme di Comano per fare il punto su questa patologia della pelle, che nel nostro Paese colpisce quasi un milione e mezzo di bambini, uno su due sotto i cinque anni, spesso associata a manifestazioni allergiche di tipo alimentare e respiratorio. Obiettivo elaborare un nuovo documento che farà da guida clinico-medica al trattamento dell'eczema nel prossimo futuro. Gli estensori del documento rappresentano punti di riferimento nazionali sia in campo pediatrico allergologico sia dermatologico. Oltre all'aspetto clinico e terapeutico, particolare attenzione sarà riservata anche agli aspetti psicologici e alla qualità di vita del bambino affetto da eczema e alla sua famiglia. In anteprima saranno presentati i risultati di una ricerca condotta su un campione di 811 bambini affetti da eczema in cura balneoterapia alle Terme di Comano.

L'eczema infantile (o dermatite atopica come per anni è stato denominato) è la più frequente malattia cutanea dell'infanzia, spesso associata a manifestazioni allergiche, sia di tipo alimentare che respiratorie.
La malattia, in un continuo trend di crescita, interessa dal 10 al 20% della popolazione in età scolare, anche in Trentino.
Questo significa che in Italia che ne soffrono, da 0 a 14 anni, sono quasi un milione e mezzo. Sotti i 5 anni l'eczema infantile colpisce quasi un bambino su due.
A causa della sua complessità patogenetica esistono numerose e differenti espressioni cliniche della dermatite atopica, che rendono la sua terapia particolarmente difficile, specie nei casi medio -gravi, caratterizzati da lesioni cutanee estese e prurito devastante, causa anche di stress emozionali e di disturbi del sonno.
Non è superfluo sottolineare come il periodo di vita in cui insorge generalmente l'eczema sia davvero cruciale per lo sviluppo fisico e psicologico del bambino. È evidente che i disturbi del sonno, con conseguenti problemi di concentrazione e possibili performance scolastiche negative, determinano in questi bambini e nelle loro famiglie notevoli effetti negativi sulla qualità della vita.
Il pediatra è fortemente coinvolto nella gestione di questa malattia, la cui complessità terapeutica è legata anche alla possibilità che l'eczema, soprattutto nei primissimi anni di vita, si associ ad allergie alimentari e negli anni successivi ad asma bronchiale e/o rinite allergica.
A tutt'oggi non esiste una terapia risolutiva per questa malattia, la cui gestione può diventare un'importante voce di spesa per una famiglia, un costo che può variare dagli 800 euro per le forme lievi, ai 1.400 per le forme moderate, sino ai 2.200 per quelle gravi.
Una proposta di cura per l'eczema, certificata da autorevoli ricerche mediche e testimoniata da migliaia di bambini che ogni anno ne traggono beneficio, è quella offerta dalla Terme di Comano, che si stanno imponendo nel panorama del termalismo nazionale come centro dermatologico d'eccellenza per questa patologia.
Proprio per questo le Terme di Comano sono state scelte dalla Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica, presieduta dal dott. Roberto Bernardini Direttore della UOC di Pediatria dell'Ospedale San Giuseppe di Empoli, per la Consensus Conference Italiana dal titolo "La gestione clinica dell'eczema". Nei giorni 9 e 10 ottobre i massimi esperti italiani di dermatite, sia allergologi che dermatologi pediatrici, si incontrano per fare il punto su questa malattia. Obiettivo elaborare le nuove linee guida sulla gestione dell'eczema infantile, con lo scopo di uniformare e implementare la care del bambino con eczema, sulla base delle più attuali evidenze della medicina scientifica. Le nuove linee faranno quindi da guida clinico-medica al trattamento dell'eczema nel prossimo futuro. Una specifica attenzione sarà dedicata alla qualità della vita e agli aspetti psicologici ce contornano la famiglia e il bambino affetto da eczema.
La conferenza è coordinata da Ermanno Baldo, Direttore U.O. Pediatria Ospedale di Rovereto, Elena Galli Responsabile Unità Immuno-Allergologica Ospedale Fatebenefratelli di Roma, Giampaolo Ricci Responsabile Allergologia Pediatrica Ospedale S.Orsola-Malpighi di Bologna. Aprirà la conferenza l'intervento del Presidente SIAIP, dott. Roberto Bernardini che ribadirà l'importanza di perseguire l'appropriatezza diagnostica-terapeutica nella logica del "choosing wisely", scegliere con saggezza cosa fare e non fare.
A chiudere ufficialmente la Consensus Conference il convegno "Questione di pelle", in programma sabato 12 ottobre, al quale risultano già iscritti oltre 70 pediatri di Trentino Alto Adige, Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna. Fra i temi trattati i programma educazionali nella gestione dell'eczema, le misure di prevenzione ed il controverso rapporto con gli alimenti, il rapporto con l'ambiente, l'uso dei farmaci topici, di antibiotici e antistaminici.
Durante il convegno saranno resi pubblici, in anteprima assoluta, i risultati di una ricerca condotta su un campione di 811 bambini, di età compresa fra 0 e 11 anni, affetti da eczema e in cura balneoterapia quest'anno alle Terme di Comano. I dati confermano che il trattamento con l'acqua termale di Comano offre un buon supporto alla care dell'eczema.