Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Fri05242019

Last update09:38:01 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Giorno per giorno con la stampa locale - 12 gennaio 2011

l’Adige” -Nelle prime pagine (pag. 9) viene segnalato l’allarme subappalti non pagati con la segnalazione “appaltatori in crisi da Cavalese a Tione”; quindi anche le Giudicarie on sono esenti da situazioni socio-economiche difficili da affrontare e da risolvere; nel testo si fa riferimento alla Caserma dei Carabinieri di Tione. - In merito alla Comunità di Valle (pag. 18) i Ladini ed i Tedescofoni difendono la Comunità, ed in merito al referendum annunciano “No al voto”.

- A pag. 26 un intervento della Provincia che interessa tutti i rifugi alpini, con la segnalazione “Motoslitte nel bosco al servizio dei rifugi”. - Sulla pagina delle Giudicarie torna il problema di Spiazzo con l’articolo “Mediazione per il Poli” a firma di Dp.S., in cui avanza l’ipotesi di passare dai 1499 a 1200 metri quadrati di spazi commerciali e di coinvolgere gli operatori locali. Mentre da una parte si plaude al traguardo storico del Durone Bleggio per la conquista del titolo italiano di Serie C del tamburello, dall’altra assume un particolare segno politico l’annuncio che “Silvano Grisenti torna nelle Giudicarie per incontrare gli amici con una cena con gli Upt distanti da Ferrari”: comincia (forse... continua) l’intrecciarsi più o meno sotterraneo per riuscire a prevalere politicamente nel campo delle pubbliche amministrazioni locali.

 

Trentino”. - La pagina delle Giudicarie si apre con l’annuncio dell’inizio della stagione dello Sci Alpinismo con la “Notturna in Trìvena” (Val di Breguzzo): un argomento tenuto vivo nel nostro territorio da una lunga serie di iniziative e manifestazioni che in un certo qual senso caratterizzano la passione delle nostre popolazioni per la pratica degli sport invernali, soprattutto a livello amatoriale (che è quello più importante). - Tiene banco, sul piano socio-amministrativo, il grosso problema di “rifiuti” con un articolo di Sandra Mattei dal titolo “Rifiuti: tariffe uguali per i Comuni”, soffermandosi sul lavoro dei Sindaci e della Comunità di Valle per giungere alla formulazione di un regolamento unico, e con la dichiarazione dell’assessore Tarolli, il quale afferma: «Definire la convenzione per riscuotere le bollette entro marzo». Un argomento oggi di somma importanza anche nazionale mondiale ma che proprio le Giudicarie ha esemplarmente affrontato tanto l’apparato organizzativo (ieri dei Comprensorio ed oggi della Comunità) viene spesso consultato da amministratori di altre regioni italiane.

 

Corriere del Trentino”. - A pag. 5 viene evidenziata l’affondo contro la Lega in favore della Comunità di Valle da parte della Val di Fassa e dei Cimbri, che hanno fatto un appello «a tutta la popolazione della provincia a comprendere la portata del referendum abrogativo delle Comunità di Valle» avvertendo che «abolire le Comunità di Valle (...) acuirebbe la minaccia, quanto mai attuale, per la stessa autonomia del Trentino». Si constata come l’argomento sia sentito e vada affrontato da parte di tutti affinché le popolazioni delle varie Comunità di Valle si rendano effettivamente cosa sono ma soprattutto di cosa potrebbero e dovrebbe essere e Comunità di Valle, nei loro limiti, ma soprattutto nelle loro potenzialità.