Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Gio11232017

Last update09:55:46 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Trento film Festival: tutto pronto per la 62esima edizione

trento-film-festival- 2014Questa mattina, nella cornice di Palazzo Geremia a Trento, sono state date le ultimissime della 62esima edizione, pronta a partire il 24 aprile. Tra le novità, sono state presentate la nuova sigla e il nuovo sito www.trentofestival.it, completo di Trento Film Map, la mappa geolocalizzata dei film presenti al festival.

Il presidente del Trento Film Festival Roberto De Martin ha aperto questa mattina la conferenza prendendo spunto dalla recente tragedia sull'Everest per sottolineare come in questa edizione anche il festival lancerà un messaggio molto forte: "la montagna è per la vita e non per la morte. Un concetto che sarà ripreso in diverse occasioni in questa edizione. Riprendendo uno slogan che il festival fece proprio negli anni '70, 'montagna da salvare, montagna da vivere', quest'anno diremo 'alpinismo da salvare, montagna da vivere'. Ne parleremo ad esempio con Oreste Forno, ma anche durante il Forum Quo Climb Is? dove il tema sarà il cambiamento nell'alpinismo, insieme a Simone Moro parlando del valore della rinuncia e ancora in molti altri incontri in programma, compresi quelli dedicati ai giovani in programma al Parco dei mestieri per i suoi primi 10 anni".

Per Andrea Robol, Assessore alla cultura del Comune di Trento "al festival vanno riconosciute tre peculiarità: la sua internazionalità, il forte legame con la città di Trento che oggi lo rende allo stesso tempo un festival popolare, con sempre più grande seguito di pubblico e terzo elemento, importantissimo, innovativo. Dal 1952 ad oggi il festival è sempre riuscito a restare al passo coi i tempi, come dimostra il nuovo sito".

Sandro Repetto, Consigliere del Comune di Bolzano, portando il saluto del Sindaco Luigi Spagnolli, ha parlato di "un legame forte tra le due amministrazioni, che si rafforza proprio attorno ad importanti istituzioni culturali e che hanno prodotto un pubblico migrante tra le nostre due città, accomunato dalle tematiche proposte".

Trento Film Festival Presentazione 2014

La direttrice Luana Bisesti ha invece fornito i numeri di un questo festival sempre più diffuso nella città di Trento e di Bolzano: "Più di 240 eventi, 136 proiezioni e oltre 100 appuntamenti. Per ospitarli abbiamo individuato anche nuovi spazi che si aggiungono a quelli tradizionalmente animati: il MUSE, il Cafè de la Paix, dove il pubblico potrà incontrare anche i registi, il Bistrot Controvento, la Galleria Civica e l'Ecosportello".

Il direttore del programma cinematografico Sergio Fant ha quindi presentato le opere che apriranno venerdì e sabato il programma cinematografico del 62° Trento Film Festival, il muto "Epic of Everest" del 1942 e il film norvegese "In order of Disappearance" che sarà proiettato nella sale del Cinema Vittoria, che da quest'anno si aggiunge alle sale del Multisala Modena.

Quindi ha presentato la nuova sigla che aprirà le sessioni di proiezioni al cinema: "L'ha realizzata l'australiana Marieka Welsh con una tecnica di animazione basata sul collage, animando migliaia di pezzetti di carta".

E finalmente è stato svelato il nuovo sito web del Trento Film Festival, realizzato da una web agency trentina ArticaLab.

"Un sito, ha spiegato Sergio Fant, che lascia molto spazio alle immagini, quasi immersive nelle atmosfere del Trento Film Festival, con molte nuove funzioni per personalizzare il proprio programma e che propone una inedita navigazione del programma attraverso una grande mappa geolocalizzata che riporta tutti i luoghi dove sono stati girati i film proposti in questa edizione".

Paolo Pardini, caporedattore della sede RAI di Trento, ha presentato le iniziative che la sede regionale realizzerà per il Trento Film Festival: una trasmissione in rete nazionale il 1° maggio e uno spazio di approfondimento quotidiano serale al termine del TGR delle 19.30 con interviste ai protagonisti e spettacolari trailer.