Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Mon12092019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Aperta da oggi la bellissima pista che parte dallo Spinale. Per chi non è molto pratico con sci...

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Il legame tra il Napoli di Aurelio De Laurentiis e Dimaro non si spezza. La notizia che era già...

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

Essere i primi a solcare le piste ancora intonse, disegnare serpentine nella neve immacolata...

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

Si terrà sabato 9 febbraio nella sala comunale di Massimeno alle ore 17.30 Storie d'Acqua...

Notizie val Rendena

A Pinzolo, Inganni di maggio. Parte giovedì la rassegna teatrale di Brunetto Binelli al PalaDolomiti con "Coppia aperta, quasi spalancata" di Dario Fo e Franca Rame interpretata dalla Filobastia di Preore

Coppia aperta quasi spalancata inganni di maggio b

Quattro appuntamenti dall'8 al 31 maggio partendo con un'interpretazione della Filobastia di Preore di "Coppia aperta... quasi spalancata" di Dario Fo e Franca Rame per chiudere con Musical "Lezioni di Vita" con il gruppo giovani in...vita. Nel mezzo uno spettacolo con Luigi Ottoni e Dante Borsetto, che propone "La voce, la maschera, la fisarmonica e ... le altre meraviglie" e una serata con "% Saldi di fine ragione", divagazioni sulla penisola che non c'è.
Quattro appuntamenti per quattro serate organizzate da Brunetto Binelli, regista e autore teatrale, conosciuto per la regia di moltissimi spettacoli tetrali, spesso in scena con il Filò de la Val Rendena. Da «Poru Diaul» all´inizio degli anni Novanta, a «Lagàr èssar», da «Pu da là chi da qua» a «Il canederlo». E ancora la «Contesa di Malga Movlina, «La hora è fenita» e «Iudicium dei»...

Oggi lancia una nuova sfida, proponendo la rassegna "Inganni di maggio". «Il teatro è lo specchio della vita» ci dice Brunetto Binelli. «Lo specchio è un prodigio dove realtà e finzione si sfiorano e si mescolano tra loro. Lo specchio inganna (lo sanno bene le allodole), e conseguentemente anche il Teatro è un inganno, una finzione che rispecchia una realtà che realtà non è! Il teatro è però un inganno "onesto" , una magia, un incanto che induce a riflettere (anche lo specchio riflette), regala un sorriso, una lacrima, un'emozione. Teatro, specchio, prodigio, finzione, magia, incanto, sorriso, emozione .... Inganni di maggio!»
Una scommessa e una sfida quella di Binelli che prova ad organizzare, senza il sostegno economico di nessuna istituzione, e in un mese "morto" come maggio qualcosa per i locali. Gli spettacoli si terranno a Pinzolo al PalaDolomiti. Quindici euro il prezzo dell'abbonamento per i quattro spettacoli, 5 euro il biglietto per uno spettacolo singolo... Imperdibile! Per la proposta teatrale. Per sostenere un'iniziativa tanto meritevole quanto coraggiosa.

a Pinzolo  Inganni di Maggio

Primo spettacolo giovedì 8 maggio:"Coppia aperta, quasi spalancata". Di Dario Fo e Franca Rame.
Tentare di portare in scena lo spettacolo "Coppia Aperta, quasi spalancata, è una scelta rischiosa. È inevitabile il confronto con la coppia di autori Dario Fo e Franca Rame, senza contare che quest'ultima ne è stata anche l'interprete. Ed è per questo che il nostro allestimento cerca una direzione nuova dalla (seppur indelebile) cifra stilistica dei due artisti.
Abbamo scelto quindi di realizzare uno spettacolo minimale, in scena nient'altro che gli attori e uno specchio: Antonia, il marito e il confronto tra due metà di una coppia. tutto il resto è superfuo. ed ecco che il palco, e forse l'intero teatro, diventa il contenitore dell'I§O" della protagonista, un viaggio nel suo percorso di affermazione che da Mamma Onorata la porta ad essere una donna indipendente, sicura e innamorata. Di un altro uomo, naturalmente.
A cura della Filobastia di Preore