Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Gio12132018

Last update02:11:00 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Il Parco Adamello Brenta ottiene per la terza volta la Carta Europea del Turismo Sostenibile

Il Parco Adamello Brenta ottiene per la terza volta la Carta Europea del Turismo Sostenibile

Il Parco Naturale Adamello Brenta ha ottenuto per la terza volta la Carta Europea del Turismo...

Il parcheggio di Vallesinella tornerà area pascolo. I lavori affidati alla ditta Agliardi per 115mila euro sono già iniziati

Il parcheggio di Vallesinella tornerà area pascolo. I lavori affidati alla ditta Agliardi per 115mila euro sono già iniziati

Dopo quasi tre anni di istruttoria e progettazione, sono iniziati a fine ottobre i lavori che...

Maltempo: il Parco Naturale Adamello Brenta dà conto dei danni e raccoglie informazioni

Maltempo: il Parco Naturale Adamello Brenta dà conto dei danni e raccoglie informazioni

  Dopo gli straordinari eventi meteorologici verificatisi nella serata del 29 ottobre, il...

Abschnitt Adamello 1915-1918. Presentato il nuovo libro sulla Grande Guerra del Parco Naturale Adamello Brenta

Abschnitt Adamello 1915-1918. Presentato il nuovo libro sulla Grande Guerra del Parco Naturale Adamello Brenta

Un lungo applauso al termine della presentazione di "Abschnitt Adamello 1915-1918", venerdì...

Presentati i dati dell'estate 2018 del Parco Naturale Adamello Brenta

Presentati i dati dell'estate 2018 del Parco Naturale Adamello Brenta

La seduta del Comitato di gestione del Parco Naturale Adamello Brenta di lunedì 15 ottobre è...

  • Il Parco Adamello Brenta ottiene per la terza volta la Carta Europea del Turismo Sostenibile

    Il Parco Adamello Brenta ottiene per la terza volta la Carta Europea del Turismo Sostenibile

    Mercoledì, 05 Dicembre 2018 16:12
  • Il parcheggio di Vallesinella tornerà area pascolo. I lavori affidati alla ditta Agliardi per 115mila euro sono già iniziati

    Il parcheggio di Vallesinella tornerà area pascolo. I lavori affidati alla ditta Agliardi per...

    Lunedì, 19 Novembre 2018 11:27
  • Maltempo: il Parco Naturale Adamello Brenta dà conto dei danni e raccoglie informazioni

    Maltempo: il Parco Naturale Adamello Brenta dà conto dei danni e raccoglie informazioni

    Venerdì, 09 Novembre 2018 17:50
  • Abschnitt Adamello 1915-1918. Presentato il nuovo libro sulla Grande Guerra del Parco Naturale Adamello Brenta

    Abschnitt Adamello 1915-1918. Presentato il nuovo libro sulla Grande Guerra del Parco Naturale...

    Domenica, 28 Ottobre 2018 17:13
  • Presentati i dati dell'estate 2018 del Parco Naturale Adamello Brenta

    Presentati i dati dell'estate 2018 del Parco Naturale Adamello Brenta

    Giovedì, 18 Ottobre 2018 09:37

Parco Naturale Adamello Brenta, un'inutile consulenza e superflua fornitura informatica per oltre 60mila euro. Rinviati a giudizio Bartolomei, Corradi e tutta la Giunta

SilvioBartolomei 1-horz

La Procura Regionale della Corte dei Conti cita in giudizio l'ex direttore del Parco Adamello Brenta, Silvio Bartolomei, l'ex sostituto direttore del Parco, Massimo Corradi, il Presidente Joseph Masè e i componenti della Giunta Floro Bressi, Fausto Cattani, Ruben Donati, Matteo Masè, Matteo Motter, Ivano Pezzi, Bruno Simoni, Stefano Zanini.

Avrebbero commissionato, per il Parco, un sistema informatico e consulenze per un valore di oltre 60 mila euro.
"Un'inutile consulenza, connessa a superflua fornitura informatica, essenzialmente motivata dalla supina condiscendenza della giunta esecutiva dell'ente nei confronti di Silvio Bartolomei, di fresca chiamata alla direzione amministrativa del Parco Naturale Adamello Brenta".
Queste le parole del procuratore della Corte dei Conti Pozzato che pesano come macigni.

I fatti risalgono al 2016, al tempo in cui direttore del Parco era Bartolomei, padovano che ricoprì l'incarico dagli inizi del novembre 2016 per poi dimettersi a metà del mese di gennaio del 2017.

La Corte dei Conti contesta che all'arrivo di Bartolomei alla guida dell'ente si sia verificata "un'impennata di provvedimenti di spesa, fra l'altro palesemente incongrua rispetto alle reali esigenze dell'amministrazione del Parco, a beneficio di consulenti, imprese e ditte appartenenti al comprensorio territoriale di residenza".