Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Wed08212019

Last update12:05:26 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Aperta da oggi la bellissima pista che parte dallo Spinale. Per chi non è molto pratico con sci...

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Il legame tra il Napoli di Aurelio De Laurentiis e Dimaro non si spezza. La notizia che era già...

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

Essere i primi a solcare le piste ancora intonse, disegnare serpentine nella neve immacolata...

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

Si terrà sabato 9 febbraio nella sala comunale di Massimeno alle ore 17.30 Storie d'Acqua...

Notizie val Rendena

Duecentoventimila euro per tre giorni di cultura a Madonna di Campiglio

campiglio trepertre 1 In tempi in cui l'Italia tutta deve tirare la cinghia, fa notizia che, per una manifestazione culturale di tre giorni, siano stati spesi quasi 230 mila euro. Tanti, tantissimi soldi. Che hanno fatto strabuzzare gli occhi a molti rendenesi dove, quell'incontro culturale è di casa. La "news", è stata pubblicata qialche giorno fa nuda e cruda su Campane di Pinzolo. Ma basta accedere alle informazioni internet della Provincia per leggere per intero la lettera di risposta del presidente provinciale Ugo Rossi a un'interrogazione della Lega. I soldi in questione, sono stati spesi a Madonna di Campiglio per l'edizione 2014 di "Campiglio Trepertre: idee d'alta quota", organizzata nel marzo scorso dal comitato Uno-Cinque-Cinque-Zero, formato da Margherita Cogo, Anita Binelli, e Walter Vidi, di cui l'ex consigliera provinciale è presidente. Ospiti, dal 21 al 23 marzo, personaggi di spicco come Paolo Mieli, Sabina Guzzanti, Corrado Formigli, la famiglia Fuksas e Maria Latella, in veste di moderatrice. Costo della manifestazione 224.672,23 euro, per cui la Provincia ha elargito un contributo di 103.349.22 euro. Anche nei due anni precedenti era stata organizzata la stessa manifestazione. Ma con budget molto più contenuti: 71.831,26 nel 2012 (contributo Pat di 50 mila euro) e 51.121,28 nel 2013 (23 mila a carico della Provincia). Quest'anno si è voluto strafare. E i costi hanno superato abbondantemente i 200 mila euro. Le cifre sono contenute nella risposta all'interrogazione n. 378 presentata dai consiglieri Claudio Civettini e Maurizio Fugatti. Nella lettera dell'8 settembre, dove si evince al centesimo i soldi spesi, il presidente Rossi spiega che "il comitato uno-cinque-cinque-zero" di Campiglio (1.550 metri è l'altitudine di Madonna di Campiglio ndr.) è stato costituito nel gennaio 2012 da Cogo, Binelli e Vidi (rispettivamente assessore e vicesindaco del comune di Pinzolo) con lo scopo di diffondere lo studio, la conoscenza e la coscienza della realtà ambientale. Compresa la rilettura del '900, per evidenziare la complessità dei fenomeni del mondo contemporaneo". I commenti via web, ma anche della gente, non sono molto teneri per le cifre palesate per la manifestazione. Di sicuro interesse. Improponibile, però, in anni magri come gli attuali, dove disoccupazione giovanile e problemi delle famiglie soni in vetta alle preoccupazioni delle persone. A maggior ragione se si comparano iniziative analoghe come "Mistero dei monti", organizzato sempre a Madonna di Campiglio o "Trentino d'Autore" di Comano Terme. Quest'ultimo, per esempio, pur durando venti giorni e proponendo personaggi di grido come Concita Di Gregorio, Beppe Servergnini, Marco Travaglio, Lucia Nibali e altri, costa mediamente ogni anno solo 10.000 euro.