Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Fri12062019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Premio Papaleoni 2014, molte le opere premiate a Daone. Un riconoscimento anche a Mario Antolini Muson per il suo impegno a favore della conoscenza e dell'animazione culturale delle Giudicarie

PAPALEONI premio

A Daone, sabato 23 agosto, solenne finale della undicesimo edizione del "Premio Papaleoni" organizzato dalla Biblioteca comunale di Tione in diretta collaborazione con il Centro Studi Judicaria e la sponsorizzazione di vari Comuni ed Istituti di credito cooperativo. La Giuria dell'edizione 2014, presieduta da Loretta Failoni, era composta da Quinto Antonelli, Lorenzo Cazzolli, Pierangelo Giovanetti e Antonella Piacenza.

Eccezionale il numero delle opere presentate: quasi una cinquantina nelle varie sezioni che hanno visto i seguenti vincitori. Nella sezione narrativa il primo premio al romanzo "La signora Rose" di Lorenzo Martinelli. Nella sezione saggistica inedita primo premio all'opera "Una pagina al giorno: almanacco storico dei paesi del Comune di Storo" di Gianni Poletti. Nella sezione saggistica edita primo premio all'opera "I ghé ciamàva lingére de galèra. Storia degli uomini che hanno costruito la galleria Adige-Garda 1939-1959" a cura di Giuliana Gelmi, Donato Riccadonna e Gloria Valenti, edito dal Museo Alto Garda; e nella stessa sezione anche una segnalazione senza premio in denaro per l'opera: "Sulla Blaue Linie con la decima divisione da montagna (Usa)" a cura di Ben Appleby, Aldo Miorelli, Antonella Previdi edito dalla Associazione Culturale "Benàch" di Nago-Torbole. Nella sezione testi di laurea specialistiche/quinquennali il primo premio alla tesi: "Don Luciano Carnessali: un artista nel panorama dell'arte del secondo Novecento" di Serena Morelli. Per la sezione ricerche scolastiche il primo premio alla ricerca "Emigrazione" proposta dalla scuola Primaria Val Rendena-Pinzolo.
La cerimonia è stata condotta a regola d'arte dal prof. Severino Papaleoni, con interventi del sindaco di Daone, del presidente del Centro Studi Judicaria e del giornalista Giuliano Beltrami. La premiazione è stata introdotta dalla prof.ssa Loretta Failoni, mentre l'iniziativa ha dato modo di fare un particolare riconoscimento alla figura del pubblicista Mario Antolini per il suo impegno a favore della conoscenza e dell'animazione culturale delle Giudicarie.