Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Wed08212019

Last update12:05:26 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Notizie dal Trentino

Ultimo avvistamento dell'orso prima del letargo. L'aggiornamento del Servizio Foreste

orso letargo

In generale si è registrato in questo bimestre un progressivo calo delle segnalazioni e dei danni, a testimonianza del fatto che la maggior parte dei plantigradi ha cominciato la fase letargica. Le ultime osservazioni dirette e le due recenti catture dimostrano, inoltre, come i plantigradi abbiano già raggiunto un'ottima preparazione fisica al prossimo letargo.
Lo evidenziano anche le immagini allegate, di pochi giorni fa, che mostrano un esemplare di orso nelle vicinanze della tana intento ad alimentarsi ancora di rosa canina ed a raccogliere materiale vegetale per la preparazione del giaciglio.

Le analisi genetiche hanno confermato nel frattempo che l'orsa catturata e radiocollarata lo scorso 15 ottobre sui versanti sovrastanti Cimone è KJ2. Sta proseguendo il monitoraggio intensivo dell'esemplare (tramite il collare GPS), che ha ormai rallentato molto l'attività in relazione all'inizio della stagione invernale e del letargo.
L'altra orsa radiocollarata (F15, catturata il 21 agosto) ha invece cominciato la fase letargica già a fine ottobre, fermandosi in una zona accidentata e remota del monte Gazza.
Infine il grosso maschio catturato nei boschi di Spormaggiore lo scorso 28 ottobre, ancora in attesa di identificazione genetica, è riuscito a sfilarsi il radiocollare e pertanto non è attualmente monitorato con radiotelemetria. Le caratteristiche biometriche degli orsi di questa stazza (misure simili tra la circonferenza del collo e quella della testa), rendono a volte precaria la permanenza del collare su tali animali, come si è potuto osservare anche in altre parti d'Europa.

Per quanto concerne il lupo va evidenziato che gli ultimi avvistamenti hanno confermato ancora la presenza dei sette cuccioli del 2015 del branco della Lessinia.